Pagina Iniziale

L' Ufficio

Istituito nel marzo 1997 l'Ufficio Studenti con disabilità, coordinato dal Delegato del Rettore, è finalizzato ad orientare ed assistere gli studenti con disabilità durante il percorso didattico, ponendosi nell'ottica della normativa di riferimento (la legge 104/92 prima e la legge 17/99 poi) quale raccordo per l'erogazione di servizi specifici, volti a realizzare un processo di inclusione nell'ambito della vita universitaria per la piena fruizione del diritto allo studio.
Entrata dell'Ufficio Studenti con disabilità - piano terra - Via Ostiense, 169
Di primaria importanza per il conseguimento di tali risultati è stata la particolare sensibilità in tal senso mostrata non solo da tutti gli Organi di governo dell'Ateneo ma anche da parte dei docenti. Il dettato normativo ha così trovato
piena concretizzazione attuativa, al punto che nel corso del tempo si è determinato un significativo incremento delle immatricolazioni di studenti con disabilità. Fra questi ad oggi si contano 693 regolarmente in corso.
Rilevante in tutto ciò il contributo di Laziodisu e la nomina di un docente referente presso ogni Dipartimento per poter consentire una migliore individuazione dei problemi didattici inerenti le diverse specificità disciplinari.
È stato, così, possibile costituire un gruppo di lavoro coordinato dal Delegato del Rettore caratterizzato dalla funzione di tutorato rispetto ai vari percorsi formativi degli studenti e teso ad offrire sinergici interventi specialistici e mirati.
Vista la disabilità come la capacità di esprimere le proprie potenzialità tramite e nella forma di risorse alternative, agendo su più livelli, nel corso degli anni sono state realizzate varie iniziative sulla base del principio delle pari opportunità affinché, integrandosi in funzione della corresponsione e della risposta positiva ai propri bisogni educativi speciali, lo studente disabile possa divenire il protagonista consapevole di un processo di crescita e maturazione della
persona in una prospettiva globale.

In particolare, in risposta alle linee guida elaborate dalla CNUDD (la Conferenza Nazionale Universitaria dei Delegati dei Rettori per la Disabilità, che, a partire dal 2001, opera in seno alla CRUI, la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane) la mission posta è stata - ed è - quella di conferire al "problema disabilità" un rilievo
ed una visibilità coerenti con le politiche nazionali, così da poter offrire soluzioni e stimoli critici efficienti ed efficaci nonché omogenei rispetto ai diversi Atenei.
In funzione di ciò, ad esempio, anticipando l'entrata in vigore della legge n. 170/10 recante "Nuove norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico", già dall'anno accademico 2010-2011 in questo Ateneo è stato attivato un servizio di supporto per studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento con particolare attenzione al disturbo della dislessia.

Nell'anno accademico 2013-2014, per rispondere alle nuove esigenze dell'utenza, sono stati riorganizzati e implementati alcuni servizi. Una riorganizzazione del servizio di tutorato per gli studenti con DSA (di cui alla legge 170 del 2010) ha consentito di ottimizzare le risorse disponibili. Dal gennaio 2014 un'esperta pedagoga e logopedista svolge attività di tutorato sia presso il Centro CeStReF (Centro Studi e Ricerche Educativo-Speciali del Dipartimento di Scienze della Formazione), diretto dallo stesso Delegato e sito in via Ostiense 139, sia presso il Dipartimento di Scienze della Formazione. L'iniziativa è volta a promuovere, facilitare e potenziare il rapporto e l'interazione anche con gli studenti che frequentano i Dipartimenti nella zona di Roma sud.

Il processo di potenziamento dei servizi continuerà verso una implementazione del tutorato alla pari, attraverso un'attività di supporto individuale che si avvale della collaborazione di studenti dell'Ateneo, allo scopo di eliminare o ridurre le difficoltà incontrate dalle persone disabili nella realizzazione del percorso formativo prescelto.
Sono in via di implementazione anche attrezzature informatiche speciali ad uso di non ed ipovedenti, nelle biblioteche di Ateneo.

Rimane, in ogni maniera, che l'Ufficio prosegua la propria funzione di congiunzione fra "studio" e "lavoro" perché - tramite un apprendimento qualificato e qualificante, tramite la valorizzazione delle proprie risorse pur in
presenza di un disagio - ogni studente possa perseguire la realizzazione dello status di dignità sociale, che trova nel lavoro e nell'indipendenza economica il proprio fondamento.
È in questa prospettiva che l'Ufficio Studenti con disabilità di Roma Tre con il Delegato del Rettore, oltre a gestire i servizi illustrati nella presente Guida, promuove le attività ed organizza le iniziative, gli scambi, gli incontri nazionali
ed internazionali descritti specificamente sul sito: http://host.uniroma3.it/uffici/ufficiodisabili/.

Prof. Anna Maria Favorini
Delegato del Rettore per i problemi connessi al disagio