logo Roma Tre

Area per il benessere organizzativo, l'innovazione e la diffusione di strumenti informatici

Prendiamoci cura di noi

LA MALATTIA PUÒ ESSERE UNA OPPORTUNITÀ?

 

Una dottoressa africana dice: «La malattia ci trova lì dove siamo. Quando è toccato a me, ho capito che potevo viverla come una circostanza avversa e fino a un certo punto irritante o, al contrario, come un’immensa e immeritata occasione per imparare. Ho deciso che la mia prospettiva sarebbe stata la seconda».

 

Secondo alcuni studi nel campo della Psicologia positiva, la malattia così come altre esperienze traumatiche, può far emergere valori e risorse positive.

 

Cari lettori il cioccolato fondente non sarà più un senso di colpa!

Uno studio conferma i potenziali benefici associati al cioccolato, meglio se fondente e consumato senza esagerare.

Michela Barichella, presidente della Brain&Malnutrition Association e membro del comitato scientifico Ogp, spiega come i ricercatori, mettendo insieme le risposte di 4.186 soggetti adulti italiani (età maggiore di diciotto anni, 56% femmine, 46% maschi), hanno osservato che quando il consumo di cioccolato si avvicina ai 60 grammi settimanali il rischio cardiovascolare sembra diminuire rispetto alla media della popolazione italiana.

Infatti, nonostante il suo alto contenuto di grassi saturi, il cioccolato fondente non ha alcun effetto sui livelli di colesterolo potenzialmente dannosi nel sangue questo perché la metà dei grassi saturi del cioccolato fondente è costituita dall’acido stearico (metabolizzato e convertito in grasso insaturo dal nostro organismo), e da grassi mono e polinsaturi che riducono il livello di colesterolo nel sangue.

 

Il cioccolato fondente non ha proprietà benefiche per il solo sistema cardiovascolare…

Quali sono quindi le sue proprietà benefiche?


Si avvicina l’estate ed è tempo di diete …

Il lavoro ai computer, lo svago sugli smarthphone

Nomophobia (crasi di no mobile phobia)

Informare i ragazzi suoi tumori

 


[1] Applicazione della Legge, 22/04/1941 n° 633, testo coordinato della legge a protezione del diritto d'autore e di altri diritti connessi al suo esercizio aggiornato, da ultimo, con le modifiche apportate dal D.L. 16 ottobre 2017, n. 148, convertito, con modificazioni, dalla L. 4 dicembre 2017, n. 172.

 


Consigli di lettura

Per le colleghe e i colleghi curiosi di conoscere l'abbicci delle terapie del futuro, segnaliamo un interessante libro scritto a quattro mani da Valentina Fossati - biotecnologa esperta di cellule staminali - e Angela Simone - giornalista scientifica : Curarsi nel futuro

 

Perché mia figlia non mangia più? Perchè mia figlia non mangia più?

Un’indagine approfondita sull’anoressia, ma è soprattutto un invito perché le fanciulle e le loro famiglie si concentrino su quanto di meraviglioso continua a esistere sull’identità di ogni ragazza.

 

Vi consigliamo anche la lettura dell'articolo Sicurezza, salute e rischi in ottica gender sensitive:
alcune considerazioni
di Sonia Marino, Silvia Doria

 

E un breve articolo sul Benessere negli ambienti costruiti

 

Con uno stile di vita sano, inteso anche come prevenzione, si riduce la probabilità di ammalarsi. Oggi circa il 60% delle persone ammalate di tumore guarisce; in particolare la mortalità per tumore al seno è diminuita di circa il 30%, grazie alla prevenzione e alle cure.

                                           

 

Sendino muore.

Sendino muorePablo d’Ors l’ha conosciuta in ospedale. Prima era dottoressa, poi malata. Pablo d’Ors è cappellano ospedaliero che si occupa di accompagnare i malati terminali. África Sendino è un medico.

E Sendino scrive, annota su un diario pensieri e minute su sé e la sua vita mangiata dal cancro. Vuole farne un libro. Ma quando si accorge che non l’avrebbe mai visto, quel libro, chiede a Pablo di prendersene carico.

 

 

Codice europeo contro il cancro (European Code Against Cancer)

 

Nei siti dell'AIRC e della Fondazione "Insieme contro il cancro" si possono trovare degli approfondimenti per la prevenzione del tumore al seno e al colon.

 


      

 

 

# PREVENZIONE al maschile

 

La prevenzione maschile, purtroppo, è poco praticata, anche se, per fortuna, il trend si sta leggermente invertendo, segno di una sempre maggiore consapevolezza dell’importanza della questione e di uno stile di vita sano.

Da anni l’Organizzazione Mondiale della Sanità promuove, a vario titolo, l’importanza della prevenzione, sviluppando piani operativi e vademecum ai quali i vari Paesi dovrebbero attenersi per orientare le politiche sanitarie nazionali.

Il Piano d’azione per la Prevenzione e il Controllo delle malattie non trasmissibili 2013-2020 fornisce alcune indicazioni davvero molto importanti, sugli obiettivi e sul processo da attivare per raggiungerli.

 


Consigli per evitare lo stress da lavoro

Benessere e stress da lavoro correlato nelle Università: il gruppo di lavoro “QoL@work - Quality of life at work” dell’AIP: Margherita Brondino

Stress lavoro correlato; da medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. una società di CompuGroup Medical Italia SpA e contribuisce all’audience di LA STAMPA

di Celine Pellei, 31 Ottobre 2017

 

 

 

17/5/2018