Prof. Efthymios Nicolaidis: La rappresentazione dell'universo nel mondo romano

I meccanici, afferma Cassiodoro, hanno chiuso il mondo in una scatola: egli si riferisce al meccanismo o macchina di Anticitera, ritrovato nel relitto di una naufragio avvenuto nel I sec. a.C. nei presi di quest'isola greca e al quale far riferimento Cicerone. Attraverso le immagini e i discorsi si rifletterà sulle abitudini intellettuali della alta società romana dell'epoca.

Efthymios Nicolaidis [www.hpdst.gr] è direttore di ricerca della sezione del Consiglio Nazionale delle Ricerche Greco ad Atene, direttore del programma di ricerca Storia, filosofia e didattica della scienza e della tecnologia dell'Istituto di Ricerca Storica. Dottore di ricerca in storia della scienza nel 1982 con René Taton a Parigi, si occupa di storia della scienza in Bisanzio e nell'Impero Ottomano, di storia della scienza in età moderna (ed in particolare dell'astronomia), di scienza e società con particolare riguardo per la Grecia. Nel 2017 è stato eletto segretario perpetue della Académie International d'Histoire des Sciences fondata da Aldo Mieli.