Prof. Alessandro Verra

Laureato in Matematica presso l' Università di Torino nel 1974.
La sua formazione scientifica si è svolta sia in Italia che all' estero, in particolare presso l' Università del Michigan in Ann Arbor e presso l' Università di Erlangen-Nuernberg.

Dal 1987 ha servito come professore di Geometria, straordinario e poi ordinario, in diverse università: Napoli, Genova, La Sapienza e, a partire dal 1994, nell' Università Roma Tre.

Svolge il proprio lavoro scientifico e di ricerca nel campo della geometria algebrica, con particolare riguardo ai temi della cosiddetta Classical Algebraic Geometry, a quelli della geometria delle superfici di Riemann e dei loro spazi di moduli ed alle classiche questioni di razionalità e unirazionalità.

I risultati delle sue ricerche sono esposti in una cinquantina di pubblicazioni, generalmente articoli apparsi sulle maggiori riviste matematiche a diffusione internazionale, (recentemente: Journal de Mathematiques Pures et Appliquées, Journal of European Mathematical Society, American Journal of Mathematics, Compositio Mathematica, Commentarii mathematici Helvetici, Mathematische Annalen, eccetera).

Altre pubblicazioni sono monografie tematiche su argomenti della geometria algebrica, (ad esempio il contributo 'Rational parametrizations of moduli spaces of curves' ai tre volumi di Handbook of Moduli, Higher Education Press, Pechino 2012).

Tra le iniziative scientifiche recenti a cui ha partecipato come invited speaker si annoverano: Moduli (Berlino 2009), Arithmetic and Algebraic Geometry related to Moduli Spaces (Tokyo 2009), Classical Algebraic Geometry (Oberwolfach 2010), Trimester in Algebraic Geometry (Institut Poincaré, Parigi 2010), Groups and Algebraic Geometry (Erlangen 2011), Geometry and Topology of Moduli (Berlino 2012), Brazil-Italy Geometry Meeting (Salvador de Bahia 2012).

Alessandro Verra è responsabile nazionale, senza interruzioni dal 2000 a oggi, di uno dei maggiori progetti PRIN nel campo della Geometria. E' socio corrispondente dell'Accademia delle Scienze di Torino.
Per ulteriori informazioni visita il sito