Prof. Ana Maria Millan Gasca

Ha ottenuto il titolo di dottore di ricerca in Scienze (Matematiche) presso l'università di Saragozza (Spagna) nel 1990 con una tesi sull'opera di Julio Rey Pastor nel contesto dello sviluppo storico della geometria proiettiva, ha avuto numerose borse di ricerca ed è stata professore a contratto delle Università dell'Aquila e di Roma "Tor Vergata"; dal 2006 è docente di Matematiche complementari presso l'Università Roma Tre.

Si occupa di storia della matematica in età contemporanea, con particolare riguardo per la matematica applicata, il rapporto fra matematica e ingegneria e l'organizzazione dell'attività scientifica nelle società moderne.

In questo ambito ha partecipato a numerosi progetti di ricerca internazionali; è stata managing editor di «Llull, Revista Española de Historia de la Ciencia y de la Técnica»; ha organizzato convegni e seminari (a partire dal XIX International Congress of History of Science, 1993) e ha tenuto numerose conferenze su invito. Sui temi anzidetti ha pubblicato un centinaio di articoli scientifici e i libri Fabbriche, sistemi, organizzazioni. Storia dell'ingegneria industriale (Springer, 2005); Il mondo come gioco matematico. John von Neumann, scienziato del Novecento (Bollati Boringhieri, 2008, Premio Peano, pubblicato in inglese dall'editore Birkäuser) e The Biology of Numbers. The correspondence of Vito Volterra on Mathematical Biology (Birkhäuser, 2002), entrambi in collaborazione con G. Israel; e il volume, curato in collaborazione con M. Lucertini e F. Nicolò, Technological concepts and mathematical models in the evolution of modern engineering systems. Controlling, managing, organizing (Birkhäuser, 2003).

Si occupa anche di diffusione della cultura matematica e di insegnamento della matematica: è stata collaboratore autore della redazione scientifica dell'Istituto della Enciclopedia Italiana; ha organizzato cicli di conferenze e collaborato con riviste di cultura scientifica in Italia e Spagna come «Mundo científico», «Le Scienze», «Sapere», «Suma», «Prometeo», «xla tangente»; ha creato il sito Matematica per la formazione primaria di Roma Tre.

È autrice dei volumi Euclides. La fuerza del razonamiento matemático (Nivola, 2004); All'inizio fu lo scriba. Piccola storia della matematica come strumento di conoscenza (Mimesis, 2° ed. 2008) e, in collaborazione con G. Israel, Pensare in matematica (Zanichelli 2012).