Prof. Francesca Cantù

Professore ordinario di Storia Moderna e di Storia dell'Europa, ha insegnato, prima che a Roma Tre, alla Sapienza di Roma, all'Università di Trieste e di Teramo, alla LUISS, anche come titolare di Storia dell'America Latina. presso la Pontificia Università Gregoriana ed è professore h.c. dell'Universidad Nacional Mayor de San Marcos di Lima (Perù).

I suoi principali temi di ricerca, su cui ha prodotto monografie e contributi critici, sono rappresentati dalla storia politica, culturale e religiosa della Monarchia spagnola e delle Indie Occidentali specialmente per quanto concerne i processi di evangelizzazione e di acculturazione, le istituzioni e le politiche di governo, l'elaborazione delle ideologie, le forme di comunicazione simbolica (sec. XVI-XVII); dagli studi su profezia, escatologia, utopia in Europa e in America; dalle relazioni tra teologia politica e visioni della storia (sc. XVI-XVII). Si è occupata di varie questioni di metodologia della ricerca storica, con particolare riguardo alla scuola storiografica francese delle Annales. Ha diretto un ampio lavoro collettivo su "I linguaggi del potere. Politica e religione nell'Età barocca".

E' stata coordinatore nazionale e responsabile scientifico di Progetti d'Interesse Nazionale (PRIN) nel 1999, 2002, 2005, 2008 e responsabile di un progetto europeo, nell'ambito del VI Programma Quadro, sul tema "Donne e Scienza". E' stata visiting professor presso l'Università Complutense di Madrid, le Università di Siviglia e Barcellona.

Ha fatto parte dei Comitati Nazionali per le celebrazioni del Quinto Centenario delle imprese di Cristoforo Colombo e di Amerigo Vespucci, fondando per l'occasione presso l'Editrice Viella la Collana scientifica "Frontiere delle Modernità", che tuttora dirige.

Fa parte di diversi Comitati scientifici di istituzioni e di riviste italiane e internazionali. E' membro della Academia Nacional de Historia del Ecuador; è socio d'onore della Società Geografica Italiana. E' stata componente del Consiglio Universitario Nazionale e consigliere per l'Università del Ministro per le Pari Opportunità.