Insegnamenti I Anno

  • La Fisica del Regno e della Repubblica a Roma: successi e occasioni perdute. - Settimio Mobilio

    La nostra città si caratterizza per il clima culturale vivace che si riflette in stimoli per le menti migliori determinando la nascita e lo sviluppo di ambienti culturali all’avanguardia un po' in tutti i campi. Sovrana nelle discipline umanistiche e storiche, Roma ha un passato e presente assolutamente di grande rilievo anche nel campo delle Scienze in generale e della Fisica in particolare. L’esempio più noto è quello dei “ragazzi di via Panisperna”, giovanissimi fisici italiani tra cui Enrico Fermi che grazie allo studio delle proprietà dei neutroni lenti dettero l'avvio alla realizzazione del primo reattore nucleare; ci sono però anche molti altri esempi meno noti di scienziati e gruppi di ricerca che hanno dato contributi fondamentali allo sviluppo della Fisica nel campo dell’astrofisica, della relatività, delle particelle elementari, degli acceleratori, della struttura della materia. L’illustrazione di questi contributi sarà utilizzata per mettere in evidenza come in molti casi la nostra città ha perso delle occasioni per diventare un polo di attrazione scientifica per miopia accademica e politica.