Insegnamenti II Anno

  • A che serve? La Ricerca fondamentale nelle Scienze - Settimio Mobilio e Alessandro Verra

    La Ricerca pura, e dunque indipendente da esplicite finalità applicative, è una caratteristica essenziale di molte Scienze ed è in esse ovunque diffusa, basti pensare alle scienze fisiche, alle scienze della vita, alla chimica, alla geologia, alla matematica e cos&iacute via. In tutti questi ambiti scientifici la Scoperta e la Conoscenza sono spesso collegate soltanto in modo indiretto alle successive, e talvolta indeterminate, applicazioni. Intraprendere o saper fare vuol dire, in questi casi, saper organizzare nuove ricerche e determinare nuovi sviluppi in uno dei settori della Ricerca fondamentale. Come funziona e come si evolve oggi, in concreto e dal punto di vista organizzativo, un settore di ricerca fondamentale? Quali tipi di risultati ci si deve attendere dalle ricerche in questi settori e quali eventuali applicazioni? Come descrivere le prospettive di accesso e l' organizzazione del lavoro offerte da tali settori: quali sono le caratteristiche generali comuni? E come questi settori sono oggi distribuiti e attivi nel contesto nazionale, europeo e internazionale?
    Il corso si propone di delineare alcune risposte, inevitabilmente affidate allo studio di alcuni esempi nettamente circoscritti. A partire da questi verrà sviluppata un'analisi puntuale dello spazio europeo della Scienza nel contesto attuale e del ruolo della ricerca fondamentale al suo interno. Grazie all'intervento di alcuni protagonisti di primo piano di queste dinamiche, verranno forniti esempi concreti di come la ricerca si svolge e si organizza oggi in Europa: quali sono le vie scientifiche, culturali, geografiche, che essa percorre? chi sono i protagonisti e come si partecipa?