pagina stampabile

n. 3/2012 - Scriverò pace sulle tue ali

n. 3/2012 - scriverò pace sulla tue ali È dedicato al tema della pace il n. 3/2012 di Roma Tre News,
In copertina vi proponiamo la suggestione di un volo incipiente. Quello di un origami di gru, che la storia di una bambina giapponese ha reso un simbolo di pace. Scriverò pace sulle tue ali è il primo verso di un suo haiku e il titolo di questo numero.
Si ispira al pensiero, alla pratica e all'esempio di figure come Gandhi, Thich Nhat Hanh e Aung San Suu Kyi l'editoriale del direttore Anna Lisa Tota. Fare pace, essere pace.

In apertura Mario Panizza sulle opere architettoniche che segnano e raccontano il corso della storia. Architetture di pace: il Ponte di Mostar, il Muro di Berlino, il Vallo di Adriano.
Dal Tribunale internazionale per la ex Iugoslavia Flavia Lattanzi sul ruolo della giustizia penale internazionale. Il diritto come forza di pace.
Maria Rosaria Stabili su riconciliazioni nazionali e costruzione della pace sociale in America Latina. Nient'altro che la verità.
Gaia Bottino sul lavoro della Commissione per la verità e la riconciliazione in Sudafrica.
Donne e beni comuni
, le radici etiche del vivere quotidiano, di Francesca Brezzi.
Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta di Giusi Nicolini, sindaco di Lampedusa, un testo toccante, che ci chiama tutti in causa. «Di chi sono questi morti?».
Il Nobel per la pace a Barack Obama e il ricorrente dilemma sull'uso della forza per garantire la pace: Peace and the social condition, di Jeffrey Goldfarb.
Microscopes or macroscopes? Levels of engagement in peacebuilding
, Zachary Metz e l'esperienza sul campo come peacebuilder.
Il suono della pace
. Il potere della musica, nella coincidenza del divino e dell'arte, di Luca Aversano.
El Sistema
ovvero la rivoluzione pacifica dell'educazione musicale pubblica in Venezuela. Il progetto di Josè Antonio Abreu che ha messo in mano a centinaia di magliaia di bambini e ragazzi uno strumento musicale (sottraendoli alla possibilità di impugnare un'arma).
Giancarlo Della Ventura sul conflittuale rapporto fra uomo e ambiente: la ricerca di una gestione sostenibile del territorio e delle sue risorse. Il bene più prezioso.
Coscienza e conoscenza: il ruolo delle istituzioni accademiche nella diffusione di una cultura di pace, di Giuliana Calcani.
Le vie della pace
. Alfredo Breccia sull'impegno multidisciplinare di un'educazione permanente alla pace.
Costruire la pace nel Mediterraneo: The Lybia Iniziative, un progetto del master in Peacekeeping and security studies, di Maria Luisa Maniscalco.
Thich Nhat Hanh: la pace è ogni passo, la nonviolenza come pratica attiva nel quotidiano, di Elisabetta Tosini.
Gerusalemme, città di specchi: la città santa; la città contesa. Frammenti di una conversazione fra Abraham Yehoshua e David Meghnagi.

Speciale inaugurazione Anno Accademico: Il bosone di Higgs e la nostra vita, stralci della prolusione tenuta da Fabiola Gianotti, coordinatrice dell'esperimento ATLAS presso il CERN.

Al centro della rivista: attingendo a tradizioni culturali e iconografiche diverse Bia Simonassi ha ideato e disegnato per noi PAX, una suggestiva mind map della pace.

Abbiamo incontrato per voi.
Cecilia Strada. La presidente di Emergency sulla professione del medico nei luoghi di guerra e di frontiera, dall'Afghanistan alle campagne italiane. La cura, di Federica Martellini.
Valentina Cavalletti ha intervistato Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia: dal conflitto siriano alle politiche europee per l'immigrazione. Le emergenze dei diritti umani.
Elisabetta Tosini ha incontrato Ludovica Ioppolo che si occupa di formazione e università per l'associazione Libera: la sfida educativa a ciò che di mafioso c'è nelle nostre vite. Il futuro tra memoria e impegno.

Le nostre rubriche.
Per Popscene Ugo Attisani ha visto per noi Zero Dark Thirty, il film di Kathryn Bigelow sulla cattura di Bin Laden: la guerra al terrore dentro di noi.
Ultim'ora da Laziodisu. Gianpiero Gamaleri sull'esibizione alla Camera dei deputati del Coro polifonico di Roma Tre, in memoria dei caduti d Nassiriya. Il coro è un'iniziativa patrocinata dall'ente per il diritto allo studio.
In Non tutti sanno che... il pellegrinaggio ad Assisi promosso dalla cappellania della Facoltà di Economia e le iniziative promosse dai botteghini universitari dell'AGIS Lazio.

Le recensioni di questo numero.
The Lady
. L'omaggio di Besson all'eroina della democrazia birmana, di Francesca Gisotti.
Francesca Simeoni ha visitato per noi Anime di materia. La mostra di "arte bellica" dello scultore libico Ali Wak Wak che assemblando nei suoi lavori pezzi di residuati bellici ha fatto della propria opera un mezzo di pace e di rinascita.
Torniamo anche in questo numero sul tema del teatro in carcere con Cesare deve morire ovvero Shakespeare nella sezione di alta sicurezza del carcere di Rebibbia, di Stefano Perelli.
Gasland
il documentario di Josh Fox sulla storia vera di Marcellus Shale che si è schierato contro le trivellazioni per i pozzi di gas in Pennsylvania. Il fracking e le sue ripercussioni sul territorio.
A film for peace
, Francesca Gisotti sul festival cinematografico nato a Gorizia che dal 2006 seleziona le migliori opere dedicate alla pace.

Buona lettura!

responsabile informazioni: Ufficio Orientamento 2/3/2015