pagina stampabile

n. 2/2008 - Le sfide del multiculturalismo

copertina 2/2008Le sfide del multiculturalismo è il numero 2/2008 di Roma Tre News.
Il direttore Anna Lisa Tota nell'editoriale mette a fuoco le sfide quotidiane del multiculturalismo che ci appartiene.
In copertina una sfida che vale la vita: una carovana di immigrati che attraversa il deserto. Lo scatto è di Fabrizio Gatti.

L'intervista di Anna Lisa Tota a Fabrizio Gatti apre il giornale: quando il cronista entra nella storia che racconta, Sulla propria pelle.
Il multiculturalismo e la comunità accademica, di Maria Rosaria Stabili.
Per saperne di più. Roberto Cipriani fa un excursus sulla storia delle dinamiche interculturali.
Il ghigno beffardo che ci seppellirà. Raffaele Simone sul suo ultimo libro, Il Mostro Mite. Perché l'Occidente non va a sinistra.
Cose dell'altro mondo. O forse no... Paolo Apolito sulle pratiche di inclusione e di esclusione, dagli albini in Tanzania ai rom in Italia.
Prove di vita quotidiana a Casilino 900 e Salone. Cronache dai campi rom, un racconto intenso e partecipe nel reportage di Monica Pepe.
Come rose nel deserto ovvero essere donne nei paesi di cultura islamica: un incontro con Rita El Khayat.
Donne arabe: biografie, identità e formazione
, di Aureliana Alberici. Con una recensione di Ornella Mollica.
Il teatro come palcoscenico del multiculturale, di Franco Ruffini.
La rete del Grillo Parlante. Marina D'Amato sul fenomeno Beppe Grillo, «Sapere è potere», di Valentina Cavalletti.
Un safari, un romanzo collettivo, una mappa emotiva della nostra storia recente attraverso scritte, manifesti e graffiti. «Niente resterà impunito/pulito», di Edoardo Novelli.
Se sviluppo significa possibilità di scelta. Culture e sviluppo, di Pasquale De Muro.
Identikit del low cost.
Come smontare la tecnologia e riprodurla a costo zero. Michela Monferrini si è fatta raccontare da Piergiorgio Rossi alcuni progetti della Facoltà di Architettura, dalle villas miserias di Buenos Aires a una scuola media di Aprilia.
L'incontro come traduzione di identità: il dibattito psicologico. A stretto contatto, di Gessica Cuscunà.
L'imprinting multiculturale delle identità latinoamericane. Frammenti di schegge, di Rafael Gaune Corradi.

Gli incontri di questo numero.
Indra Galbo ha intervistato Lucio Caracciolo sulle politiche euromediterranee. L'Europa? È un bluff.
Dal salvataggio di Apollo 11 alla nascita dell'Orchestra di Piazza Vittorio. Agostino Ferrente e La poetica del meticciato.
Il reporter idealista ai tempi della comunicazione globalizzata (e standardizzata). L'intervista a Milena Gabanelli è di Federica Martellini. «È la stampa, bellezza!».
Fra magia ed esoterismo, il ritratto di un'epoca attraverso la vita e i misteri del Conte di Cagliostro. La divina truffa è l'ultimo romanzo di Sergio Campailla. L'intervista è di Camilla Spinelli.
Lia Luchetti ha incontrato lo studioso statunitense Jack Nusan Porter. Quando la sociologia fa i conti con la storia.

I volti, gli sguardi e le storie dei migranti che attraversarono l'oceano per approdare ad Ellis Island. Il viaggio, il racconto e le foto sono di Alessandra Ciarletti. «Most dear to me».
«Quando gli elefanti fanno la guerra sono i fili d'erba a soffrire».
Dai campi profughi del Nord Kivu, Camilla Stecca.
Il gioco delle Matrioske, i tanti volti di una superpotenza. Dalla Russia, Camilla Spinelli.

A partire da questo numero inauguriamo una nuova rubrica, Ultim'ora da Laziodisu, interamente dedicata alle iniziative e ai progetti promossi e finanziati da Adisu Roma Tre.
Sulle Orme di un blog. Nello spazio dedicato agli studenti delle scuole superiori il post di un neodiplomato a poche ore dalla maturità.
Non tutti sanno che.
Il master in Didattica della Shoa ha avviato un progetto per la costituzione di un centro di ricerca sulla musica prodotta nei campi di concentramento.
È attivo il terzo ciclo del Master in gestione e risoluzione dei conflitti.

La nostra inviata al Palladium Michela Monferrini questa volta ha recensito Machinations ovvero il percorso umano attraverso i suoni.
Qualcosa di più di un gioco. Second Life: la tecnologia al servizio della conoscenza. Marco Angelino ne ha parlato con Paolo Martegani.
Il Dipartimento di Economia ha presentato un report sul ruolo delle cooperative nella lotta alla povertà, di Sara Vicari.
Una struttura architettonica provvisoria come metafora del dialogo. La tenda multireligiosa, di Caterina Padoa Schioppa e Stefan Pollak.
Valerio Vicari ci propone una riflessione sul Teatro dell'Opera. Il grande malato.
E ancora, Gomorra visto da Daphne Letizia.

In terza di copertina trovate il volto e la storia di Malalai Kakar. Una donna afghana, poliziotta a Kandahar, esperta di crimini contro le donne. Era uno dei principali obiettivi dei talebani che l'hanno uccisa lo scorso 28 settembre.

Come sempre, buona lettura!

 

 

 

 

responsabile informazioni: Ufficio Orientamento 24/2/2015