SEGRETERIA DIDATTICA E TUTORAGGIO

per il nostro Corso di Perfezionamento

 

 

 

SEGRETERIA  DIDATTICA  E TUTORAGGIO

CHE FARE

 

Informazioni supplementari e confronti,  richiesti se necessari, si possono ottenere tramite e-mail al Direttore del Corso. Se di interesse generale troveranno  ospitalità negli spazi di FAQ e FORUM. Si prega di fare attenta lettura  delle istruzioni  trasmesse.

 

Un Corso a Distanza può contribuire, in modo particolare, a rendere burocratico il rapporto in un Corso di insegnamento. Lo stesso computer comporta o conduce anche a talune intransigenze e a certe Regole. Vi sarà sempre il problema di creare, mantenere alti, e migliorare i contesti.

Tuttavia  disporre di un  Computer  e’ indispensabile per chi frequenta  un Corso di Perfezionamento  o  un Master a Distanza. Ma si puà anche  utilizzare quello di un parente o di un amico ove si istalla la propria e-mail. Del pari è possibile in un internet-café. Una volta  a studentessa  che prendeva questa scusa per non aver raccolto comunicazione importante dissi che, magari poteva farsi un amante fornito di computer. Ho passato i miei guai: quella è venuta all’università con i genitori e… più non dico.

 

Se questo è il “Che fare”,  almeno per un Direttore del Corso, v’è un “Che fare” anche per i frequentanti. Non basta dire che  “Il Corsista, sulla scorta delle UD inviate, delle altre documentazioni cui si rinvia, delle Riforme scolastiche vigenti, nonché  progettate, dovrà, sviluppare la propria  frequentazione secondo certe modalità.

 

Non basta nemmeno dare delle direttive generiche, e sintetiche, come le seguenti. Quand'anche non si volesse lavorare subito al computer, per fare una minuta, scaricate subito l'allegato che vi è stato inviato con le domande di interazione per ciascuna Unità.

Pur conservando la mail con l'allegato, fate una copia in più dell'allegato pervenutavi che potrebbe sempre servire.

Aver scaricato l'allegato non altera la fisionomia della mail ricevuta.

Se volete cominciate a lavorare subito sulle interazioni, a mano o al computer, tenendo conto di quanto segue:

* La prima fase è quella di leggere e riscontrare, con commenti, adeguatamente, le Unità  Didattiche teoriche (sulla base delle interazioni che verranno inviate sulla e-mail di ciascuno degli iscritti, e quindi se si vuole da subito al computer).

* Tale fase, di  semplice  riscontro, potrà essere svolta nei moduli appositi che si possono stampare  dall’allegato inviatovi  sulla e-mail, dapprima eventualmente anche in manoscritto (con le  sole parole-chiave in maiuscolo) con calligrafia chiara e leggibile. Viene definita MINUTA UNO.

* La seconda fase è quella di redigere, a proposito di ciascuna Unità Didattica, con  le stesse caratteristiche grafiche una breve recensione (minimo venti righe). Viene definita MINUTA DUE. Si segnala che la fornitura dei dati  statistici va commentata di volta in volta. Non bastano mai da sole le percentuali, senza perché.

Ciò anche  per dire che le interattività non sono semplici questionari, ma implicano altresì commenti in eventuali Recensioni o Relazioni.

Gli elaborati di minuta, debitamente firmati,  costituiscono il cartaceo da inviare al Direttore del Corso, senza raccomandata, e da conservare in foto-copia. Tale fase potrebbe essere svolta anche partendo dall’informatico di cui si sta per dire, ma deve riportare sempre, oltre al nome e cognome, la propria firma autentica. .

 

·                                 La terza fase  (informatica) si giustifica perché è rivolta a favorire i controlli, anche da parte delle Autorità, delle predette elaborazioni di ciascun  iscritto - e dell'insieme degli iscritti.  Non si dimentichi che il valore legale del titolo conseguito è altresì giustificato dalla ispezionabilità e dalla controllabilità che col solo cartaceo sono ridottissime (tanto è vero che oggi le Tesi di Laurea si consegnano in informatico). Consiste nel riprodurre i medesimi  testi (Minute 1 e 2), sul  SUPPORTO INFORMATICO che verrà inviato, allegandolo, di nuovo, alla e-mail per il Direttore del Corso.

     Gli Allegati,  per favorire l’elaborazione informatica,  debbono essere trasferiti su di un nuovo file WORD del Corsista, sul quale egli potrà lavorare liberamente. Questo dovrà essere allegato alla e-mail da spedire (e giammai sulla piattaforma della e-mail. Anzi bisogna tenere  distinte le e-mail con gli allegati rispetto ad altre e-mail  di comunicazione, senza mai mescolare i due usi). Gli allegati debbono  sempre contenere nome e cognome di chi le invia, IN TESTA ALLE MEDESIME, sia isolate che in serie.

 

Per la  spedizioni,  via e-mail, dei loro elaborati  (obbligatoria  per tutti,  oltre all’invio del cartaceo)  non è consentito l'uso né del Programma Acrobat, né dei formati PDF, jpg., né altro: ma solo word.

In vista della   spedizione  delle interazioni  tramite e-mail  (obbligatoria  per tutti, oltre all’invio del cartaceo), salvare  informaticamente  il testo con il proprio cognome, quindi  al  cognome affiancare il numero della Unità Didattica cui  il testo si  riferisce:  - es.: rossi1.doc, rossi2.doc, rossi3.doc, ecc.. Oppure: rossi1-3

 

ALTRE  REGOLE PER TUTTI

 

* Dovendo conservare  obbligatoriamente copia degli elaborati di interazione, tutte, non usate mai né  raccomandate né pacco o posta celere.

 

* Avrete, d’ora in poi, riscontri immediati,  rispetto al solo arrivo  del vostro  materiale  via  internet (salvo risposta a vostre domande particolari, che vanno spedite a parte).  Un mese  prima che il  Corso si chiuda vi sarà richiesto quello che eventualmente  mancasse oppure  notificato dell’altro. Trascorso questo periodo vuol dire che è tutto tranquillo  e positivo, salvo casi particolarissimi.

 

* Bisogna    scrivere sempre all'inizio,  per ogni interazione, cognome e nome  IN  STAMPATELLO. Non basta “firmare” gli elaborati (debbono essere firmati a  mano, non in fotocopia,  ed  in  originale  almeno quelli in cartaceo  che si inviano),

 

* NON USARE mai la calligrafia propria in  STAMPATELLO (o solo maiuscolo) PER la stesura finale delle RELAZIONI ED INTERAZIONI.

 

* Le interazioni  in cartaceo  debbono (se necessario) essere sempre separate, una ad una con la  spillatrice,  non con attaches.  Le interazioni in word  possono anche essere in  molte, di seguito, sullo stesso documento, ripetendo nome e cognome ad ognuna.

 

·        Anche per i  Corsi di Perfezionamento e/o i Masters (gli orari di ricevimento sono:  mercoledì, giovedì pomeriggio (meglio preavvisare).

-          Restituzione delle interazioni alle UD: idealmente entro 60 giorni dall’arrivo.

-          Correzione: quasi immediata; se non riceverete riscontri negativi entro 30 giorni, sarà segno  che tutto va bene (salvo nostri contatti telefonici).

·        Il Lavoro di gruppo per un Corso a Distanza non è ammesso, nelle fasi ufficiali. Vogliamo dire che  non è ammesso, soprattutto, se conduce a copie uguali di interazioni. Altererebbe  la formula individuale della iscrizione al Corso.

 

*********************************************

 

Regole   per  la  Casella   E-mail Attenzione: fra le illusioni di infinito, che internet conferisce, v’è quella che lo spazio di una casella e-mail sia infinito.  Non è così, tanto che spesso ci torna indietro un messaggio perché la casella del ricevente è piena. Essa va quindi svuotata periodicamente manualmente, anche per i messaggi spostati nel relativo "cestino"; altresì ivi continueranno ad occupare spazio nella casella, e bisogna badarci, perché altresì questa cartella va quindi svuotata periodicamente (possibilmente con cadenza giornaliera),  manualmente. Paromenti dicasi  se ci fosse,  apposito cestino per le “spam”: ripetere l'operazione.

 

Regole   per  le interazioni  da rispedire - Come detto altrove. E qui ripetiamo di non scrivere mai sulla piattaforma della e-mail, ma sempre sugli allegati consigliati.

 

Regole   per le Relazioni/interazioni cartacee  nonché informatiche - Fra l’altro citando una statistica, anche come risposta,  essa va affiancata da qualche commento anche breve. Se no, non si può interpretare.

 

Regole (o clausole) per i contesti - Non basta la semplice iscrizione  formale con pratiche burocratiche nemmeno  in un Corso  a Distanza. Anche qui è necessario instaurare un rapporto umano e culturale che non scaturisce solo da questo, specialmente per certi Corsi.

 

In un Corso a Distanza solo un computer può generare contesti in vario modo: ad esempio generando paragoni con Corsi similari oppure meglio esaminando altri siti del Direttore del Corso e/o degli Autori delle Unità Didattiche nonché dei Collaboratori. Per quanto riguarda i frequentanti le due versioni di interazione ed anche brevi relazioni di commento accompagnatorie, possosno essere utili per una migliore loro conoscenza, dato anche che la correzione , nel nostro caso non è meramente informatica.

Clausole di contesto, come del resto i richiamati documenti della webiblyoteca, Fanno parte del Programma, oltre ad essere funzionali per evitare screzi, alti e bassi di litigiosità  ed indispettimento, inconvenienti tipo studenti di sportello (che badino solo al conseguimento di un Diploma). Chi ha da dire qualcosa  lo dica in corso d’opera e non alla fine del Corso non essendo consentite rimostranze dopo.

 

Regole  di stile  - Si consiglia di non “allungare il brodo”, specie nelle brevi Recensioni/Relazioni di commento, ma di dire sempre l’essenziale.

Abbiamo constatato che in pochissimi curano l'aspetto esterno della pagina altresì nella prova finale. Quindi non sanno curare la propria presentabilità nello scritto. Per ciò rimandiamo fin da ora, anche perché serve già subito alla scuola di scrittura in: adis-consulenze.it

 

avvio e data di riserva appariranno sempre nelle ULTIME NOTIZIE

 


Tutto il materiale di questo sito è copyright © 2003-2007 Università Roma Tre,

Dipartimento di Scienze dell'Educazione - Indirizzo: via del Castro Pretorio, 20 - 00185 Roma

- tel.: +39 (06) 446.37.91 Fax: +39 (06) 446.37.22 E-mail: segr.dse@educ.uniroma3.it

E' vietata la riproduzione anche parziale