PROGRAMMA UFFICIALE

del nostro Corso di Perfezionamento

 

CORSO DI PERFEZIONAMENTO A DISTANZA/CORRISPONDENZA

CULTURA EUROPEA DEL  LAVORO, TERRITORIO

E CONTINUITÀ EDUCATIVE

2005-2006 - VI Edizione

 

 

 

Corso di Perfezionamento in CULTURA EUROPEA DEL LAVORO, TERRITORIO E CONTINUITA’ EDUCATIVE

 

REGOLAMENTO GIURIDICO E DI ORGANIZZAZIONE (ANNUNCIATO UFFICIALMENTE)

 

Art. 1.

Nell’anno accademico è attivato il Corso di Perfezionamento in CULTURA EUROPEA DEL LAVORO, TERRITORIO E CONTINUITA’ EDUCATIVE  al fine di fornire primi elementi relativi alla Cultura Europea, sopratutto con riferimento al Lavoro, alle Continuità scolastiche, all’Orientamento di base ed al Territorio nella prospettiva glocale.

Fa parte integrante di questo regolamento l’allegato contenente a) il Programma del corso, b) un preventivo di spesa orientativo e c) la lista dei docenti e dei collaboratori che svolgeranno l’attività didattica del Corso.

 

Art. 3.

La Direzione del Corso, per i fini amministrativi, ha sede presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione della Università degli Studi Roma Tre.

Art. 5.

Sono obbligatorie la restituzione nei tempi stabiliti dei materiali di esercitazione e di verifica previsti dal Corso (entro un mese dalla ricezione) e la partecipazione agli incontri programmati.

 

Art. 7.

E’ ammesso al Corso un numero massimo di trecento corsisti.

 

Art. 9.

Per lo svolgimento dell’attività del Corso sono utilizzate le strutture e i locali della Facoltà di Scienze della Formazione. E’ utilizzato altresì il personale non docente del/dei Dipartimento medesimo.

 

Art. 11.

Sono compiti del Consiglio:

- fornire i dati qualificanti per la formulazione del bando, comprese la definizione dei requisiti preferenziali per l’ammissione all’iscrizione e della documentazione che i candidati sono tenuti a presentare insieme alla domanda di iscrizione al Corso; la definizione dei termini di assolvimento degli obblighi previsti dall’art. 5;

- formulare il programma e il calendario analitico delle attività del Corso, stabilendo, ove previsti, termini e tempi delle prove di valutazione;

- a conclusione del Corso, verificare l’adempimento da parte dei corsisti degli obblighi previsti e provvedere alle prove di valutazione, se previste;

- approvare uno schema preventivo delle spese entro 30 giorni dall’assegnazione dei fondi;

- approvare una relazione sull’attività svolta con allegato un rendiconto analitico delle spese entro 90 giorni dal termine delle attività didattiche.

 

Art. 13.

Sono compiti del Direttore:

- rappresentare il Consiglio;

- convocare e presiedere le sedute del Consiglio;

- assicurare il regolare svolgimento delle attività didattiche;

- provvedere alla gestione finanziaria del Corso, sulla base delle deliberazioni del Consiglio e comunque impiegando i fondi esclusivamente per finalità connesse allo svolgimento del Corso;

- presentare agli organi accademici una relazione sull’attività svolta con annesso rendiconto contabile;

- rilasciare, sulla base delle deliberazioni del Consiglio, le attestazioni finali di frequenza;

- rilasciare dichiarazioni relative agli adempimenti del Corso.

 

Art. 15.

Alla fine del Corso è rilasciato un attestato di frequenza che contiene l’indicazione di crediti ed ore complessive di frequentazione. Tale attestato non è valutabile nell’esercizio degli uffici e delle professioni o nell’ambito della ricerca scientifica.

Art. 2.

Concorrono al funzionamento del Corso la Facoltà di Scienze della Formazione, il Dipartimento di Scienze dell’Educazione.

 

Art. 4.

Il Corso consta di quattordici crediti corrispondenti a seicentocinquanta ore d’apprendimento e si svolge nell’anno accademico nell’arco di dodici mesi. Le Unità Didattiche da inviare sono dodici, con pari numero di interazioni da restituire sia in cartaceo firmato, sia su supporto informatico (via e-mail). Prevede altresì due incontri con i Corsisti (di cui uno per la prova finale) da effettuarsi presso la sede del Corso, nell’arco della durata del Corso stesso.

 

Art. 6.

Il Corso è riservato a laureati in qualunque Discipina. Possono accedere al Corso candidati sia italiani che Comunitari che  non Comunitari.

 

Art. 8.

L’attivazione del Corso può essere revocata qualora non venga coperto il 20% dei posti disponibili.

 

Art. 10.

Al coordinamento delle attività del Corso provvede il Consiglio del Corso stesso, composto dai seguenti membri:

1) Prof. Marcello Luchetti, Cattedre di: Didattica Generale - Orientamento di Base.

2) Prof. ssa G. Marrone, Docente di Letteratura per l’Infanzia, Professore Associato.

3) Prof. ssa D. Peja, Catteda di Didattica Generale, Professore Associato.

4) Prof. Stefano Lisi, Contrattista di Informatica.

5) Dott. Luciano Mazzetti, Docente di  Metodologia del Gioco e Animazione, Ricercatore Confermato.

6) Dott. ssa Daniella Iannotta, Ricercatore Confermato.

 

Altri collaborano, assieme a Cultori delle Materie.

 

Art. 12.

Il Consiglio del Corso elegge un Direttore tra i professori di ruolo che ne fanno parte, tenendo conto delle incompatibilità previste dallo Statuto. Il Direttore dura in carica un anno. Il Direttore del Corso deve comunque far parte della struttura presso la quale il Corso ha sede (ai sensi dell’art. 3 di questo Regolamento). Un docente può tenere la direzione di un solo Corso per anno accademico.

 

Art. 14.

Gli iscritti al Corso sono assoggettati al versamento di quanto stabilito dal Rettorato. Tale importo è stabilito in relazione alla necessità di far fronte alle spese indispensabili documentate nel preventivo di massima allegato. La quota prevista (dalla normativa in uso) sul totale incassato, a valere sull’ammontare sopraindicato, è riservata al funzionamento dell’Ateneo. Potrà essere prevista una percentuale (non superiore complessivamente al 10%) di borse per l’iscrizione gratuita per gli allievi portatori di grave handicap (invalidità superiore al 50%) oppure in possesso di particolari requisiti di merito e reddito.

 

Art. 16.

All’organizzazione e al finanziamento dei Corsi possono concorrere anche Enti esterni in regime di convenzione.

 

 

 

Compiti dei Docenti

 

b) Elenco e compiti dei Docenti ed Esperti impegnati nelle attività didattiche.

 

Tutti sono Docenti e/o Ricercatori di Roma III   Ore*
1)  Prof. Marcello Luchetti, Ass., Glocalizzazione ed Umanesimo Europeo 200

 

                                                 

           

 

 

Testi di Teoria:

Testi di Documentazione

Testi di  Messaggio per i Ragazzi

Testi di Operatività per i Ragazzi

 

2)  Prof. ssa Gianna Marrone, Ass. Revisione/critica/testi antologici e Dossiers

50

3)  Prof. ssa Daniela Peja, Ass.Revisione/critica/testi antologici Contratti e Dossiers

50

4)  Prof. Stefano Lisi, Contr. Revisione/critica/testi antologici Contratti e Dossiers

50

5)  Dott. Luciano Mazzetti, Ric. Revisione/critica testi antologici, Contributi

70

6)  Prof. ssa Daniella Iannotta, Ric. Revisione/critica testi antologici, Contributi

30

 Altri Docenti ed Esperti

* Il numero di ore indicato costituisce una stima dell’impegno richiesto ai Docenti per gli adempimenti connessi alla conduzione di un Corso a Distanza/Corrispondenza (redazione o revisione di testi di studio, di esercitazione, di compensazione, di verifica eccetera; partecipazione ad incontri, individuali o collettivi, in sede eccetera).

 

PREVENTIVO ORIENTATIVO (IN PERCENTUALI)

Descrizione della voce di spesa, frazione dell’introito di eventuali euro 10.000 destinato alla voce di spesa

%

Quota parte Rettorato

20

Quota parte Dipartimento

7

Compensi a docenti (non appartenenti Ateneo)

0,7

 

Rimborsi spese

 

Viaggi

0,7

Soggiorni

0,5

 

Compensi  a Docenti ed Esperti

 

 “ ”        per lezioni e consulenze a personale esterno

0,8

 “ ”        per seminari a esperti e a docenti

0,7

 “ ”        per lezioni a personale interno

0,2

 

Spese di:

Produzione dei materiali didattici.

10

Riproduzione dei materiali didattici;

20

Invio materiali  e  comunicazioni

10

Elaborazione dei dati.

7,5

Acquisto di materiale non inventariabile (*).

2

Acquisto di materiale inventariabile  (**)

5

Spese generali e varie

0,7

Retribuzione al personale amministrativo, tecnico

e bibliotecario per attività organizzative

5

Durata: un anno

 

 


Tutto il materiale di questo sito è copyright © 2003-2007 Università Roma Tre,

Dipartimento di Scienze dell'Educazione - Indirizzo: via del Castro Pretorio, 20 - 00185 Roma

- tel.: +39 (06) 446.37.91 Fax: +39 (06) 446.37.22 E-mail: segr.dse@educ.uniroma3.it

E' vietata la riproduzione anche parziale