DA GENNAIO 2013 CI TROVATE QUI

Notizie

"C'era una volta", articolo di Roberto Maragliano su Education 2.0

C’era una volta la pedagogia progressista. Non ne faccio, o meglio, non ne faccio soltanto una questione accademica, di un punto di vista “dotto” sull’educazione che ieri era in auge e oggi no. Mi riferisco piuttosto a qualcosa di più corposo ed esteso: il comune sentire nel quale si è riconosciuta per un bel tratto di tempo (grosso modo l’ultimo trentennio del secolo scorso) una parte significativa dei docenti, dei dirigenti e degli amministratori scolastici italiani, e pure dei genitori e degli stessi studenti. ...Continua a leggere

 

Dai social network ai newsgame

Facebook in classe? Qui si propongono ben 100 modi per un utilizzo orientato all'apprendimento e alla collaborazione tra gli studenti. Oltre ad essere un ottimo strumento per promuovere la costruzione di comunità di rete, Facebook può essere un'ottima palestra per imparare a produrre informazione negli ambienti social network.

E le forme di collaborazione per l'apprendimento nel web 2.0 fanno emergere quelle figure di studenti autodidatti. Muovendosi nei network si condividono le proprie esperienze e se ne apprendono altrettante. Qui alcune riflessioni e degli interessanti esempi, come Livemocha, dove è possibile seguire un personale

Leggi tutto...

 

Un pomeriggio al Romics, cronaca e riflessioni (prima parte)

Locandina Romics 2009Era da parecchi anni che non andavo al Romics, anzi, in passato si chiamava Expocartoon e si svolgeva presso la vecchia Fiera di Roma sulla Cristoforo Colombo. Oggi le quattro giornate di immersione totale tra fumetti, manga, anime, giochi di ruolo, videogames e cosplayer sono ospitate presso la nuova Fiera di Roma, un colosso di ferro e cemento pieno di scale mobili e tapirulan. Tanti gli eventi che compongono il programma del Romics. Ci sono proiezioni di film di animazione, ma anche spazi riservati al gioco nelle sue diverse forme (ad esempio le selezioni per il World Cyber Games, i campionati mondiali di videogames). Non mancano naturalmente gli incontri con autori e case editrici. Senza dubbio l’area espositiva, dove sono presenti gli stand con tanti, ma proprio tanti fumetti è quella più animata. Gironzolando tra gli espositori noto subito una cosa: c’è molto colore.

Leggi tutto...

 
Collane e-book

5 cose su

studio digitale

Cerca nel sito