Pubblicazioni & Co.

Digital collaboration: some issues about teachers' functions

copertina digital collaboration

DIGITAL COLLABORATION
Some issues about teachers' functions

A cura di: T. Leo, R. Maragliano, F. Falcinelli e P. Ghislandi
Editore: ScriptaWeb
Anno:
2009
ISBN: 978-88-6381-067-7
Edizione online: sul sito di ScriptaWeb

 

Questo volume nasce dal progetto PRIN 2006 “Sviluppo delle funzionalità didattiche in piattaforme open source per l'e-learning”.
Al progetto hanno partecipato quattro Università: Roma Tre con il Prof. Maragliano, Perugia con la Prof. Falcinelli, Trento con la Prof. Ghislandi e Università Politecnica delle Marche con il Prof. Leo .

I risultati del progetto hanno naturalmente trovato le giuste sedi di presentazione nelle pubblicazioni e nei rapporti presentati al MIUR. I partecipanti hanno vissuto una esperienza di incisiva collaborazione e contaminazione interdisciplinare: tre dei gruppi di ricerca afferiscono alla pedagogia e quello di UNIVPM all’ ingegneria, in particolare alle ICT. Le rispettive competenze si sono ben integrate e si sono arricchite in questa esperienza di collaborazione, tanto che la riflessione è continuata spostandosi dall’ apprendimento all’ insegnamento e alla funzione docente nella formazione universitaria. I primi passi di questa ulteriore riflessione sono documentati nei quattro contributi che compongono il volume. Questi si situano tutti in un ottica che privilegia il “learning by doing”, la riflessione, la collaborazione anche fra docenti e la realizzazione di percorsi formativi di qualità sfruttando le risorse e le potenzialità messe a disposizione dal WEB e da ambienti di apprendimento che rendono agevole la collaborazione on line. Il libro si rivolge a tutti quei ricercatori che, in particolare in ambito universitario, cominciano a rendersi conto concretamente che la rete permette di innovare contenuti e modalità dell’ insegnamento e non si limita ad essere un medium per simulare la didattica tradizionale. Nel libro si tratta in sostanza del mettere in discussione l’ assunzione che nella didattica online si debbano ricalcare i ruoli e le figure della didattica in presenza. Ci si concentra sulla formazione universitaria dove, per numerosi motivi, i modelli tradizionali di didattica appaiono più radicati, dando conto anche di esperienze condotte in ambiti disciplinari assai diversi. Si é scelta la modalità di pubblicazione on line per permettere a chi lo voglia di annotare e commentare, insomma di partecipare a quel dibattito che il libro vorrebbe stimolare.

Per quanto riguarda il contributo del Laboratorio di Tecnologie Audiovisive:

Roberto Maragliano, Per una rimediazione della didattica (pp. 9-22)
1. Il retroterra
2. Gli obiettivi e i risultati

Roberto Maragliano - Ilaria Margapoti - Mario Pireddu, La didattica in Moodle e per Moodle (pp. 185-221)
1. Premessa
2. Come la comunità Moodle discute di educazione
3. DidaIT, un modulo didattico per la creazione di ipertesti
4. Conclusioni