stampa salva
Economia del Territorio (N.O.)

Obiettivi formativi:
L’obiettivo principale del corso è fornire agli studenti gli strumenti per comprendere e analizzare la dimensione spazio-temporale dei sistemi socioeconomici e la sua rilevanza per le politiche di sviluppo, con particolare attenzione ai processi di "glocalizzazione" (globalizzazione cum localizzazione). Una nuova geografia economica sta disegnando un "mondo di luoghi". Nel panorama delle trasformazioni che segnano l’inizio del XXI secolo, una delle più radicali riguarda il rapporto tra economie nazionali e stati sovrani. Da una parte si assiste al progressivo trasferimento di funzioni economiche e politiche al livello sovranazionale/globale, dall’altra si riscontra un’opposta tendenza al loro rafforzamento nel contesto subnazionale/regionale/locale. Da queste dinamiche i luoghi emergono come una realtà decisiva dell’ordine economico e come un potente fattore di sviluppo. Sempre più le società locali acquisiscono consapevolezza di sé come soggetti in grado di intrattenere rapporti autonomi al di là dei confini nazionali. Il corso intende illustrare agli studenti il senso dei mutamenti che investono oggi l’economia, la società e la politica, con le immancabili ripercussioni che tutto ciò comporta per le forme di democrazia e di cittadinanza. Si disegna così uno scenario che vede i sistemi regionali/locali di produzione comporre una sorta di mosaico globale, nel quale le aree metropolitane assumono il ruolo di motori dell’economia-mondo.
Altre informazioni:
Gli studenti che hanno particolari e motivate esigenze possono concordare col docente programmi, testi e modalità d’esame alternativi.
Informazioni per studenti stranieri
Foreign students may contact the teacher to get a reading list with English texts.


Programma del corso
A. Lo spazio economico
Confini spazio-temporali dei sistemi socioeconomici
Minisistemi e sistemi-mondo (imperi-mondo ed economie-mondo)
B. I luoghi e l'economia mondiale
L’economia nazionale e lo stato sovrano
La disgregazione delle economie nazionali è imminente?
Un mosaico globale di economie locali
Le basi locali della performance economica
L’ordine collettivo e lo sviluppo locale: la regolamentazione sociale e culturale dei sistemi economici locali
Le prospettive per le regioni povere
Un mondo di luoghi
C. Piccole imprese, distretti industriali e sviluppo locale
Dimensione d’impresa: genesi e limiti di un concetto
Distretto industriale ed economie esterne.
Economie esterne distrettuali. Il circolo di mercato
Beni pubblici specifici e regolazione locale.
Nessi locali e processi distrettuali
Distretti in transizione.
Varietà di sentieri di sviluppo locale
Politiche per lo sviluppo locale


Docenti: Pasquale De Muro (docente titolare)

Risposta.Scrivi("

Crediti: " & rs("crediti") & "

") 'end if %>

Numero moduli: 1

Testi
A. Immanuel Wallerstein, "Spazio economico", in Enciclopedia, Einaudi, Torino, vol. 13, 1981 (ristampato in Immanuel Wallerstein, Il capitalismo storico, Torino, Einaudi, 1985)
B. Allen J. Scott, Le regioni nell’economia mondiale. Produzione, competizione e politica nell’era della globalizzazione, Il Mulino, Bologna, 2001
C. Marco Bellandi, Mercati, industrie e luoghi di piccola e grande impresa, Il Mulino, Bologna, 2003, solo capitoli IV e VI
torna su stampa salva