stampa salva
Diritto del mercato del lavoro (l.m.)

Il Corso mira a fornire una conoscenza approfondita dei meccanismi regolativi del mercato del lavoro italiano. In particolare l’approfondimento è articolato sulle seguenti partizioni tematiche: a) la disciplina e l’organizzazione del mercato del lavoro italiano; b) la disciplina della flessibilità in entrata e in uscita; c) il lavoro nelle vicende di trasformazione e decentramento dell’impresa e nella crisi.


Programma del corso

Nozioni di base. L’evoluzione del diritto del lavoro e le esigenze di progressiva flessibilizzazione del mercato del lavoro: profili storici e di politica legislativa. I rapporti tra l’ordinamento nazionale e quello comunitario; la flexicurity. La partizione tematica a) (la disciplina e l’organizzazione del mercato del lavoro italiano) comprende: la Strategia europea per l’occupazione, il riparto di competenze Stato Regioni nella regolazione del mercato del lavoro, decentramento e accentramento delle funzioni amministrative del mercato del lavoro; l’Agenzia nazionale per le politiche attive; i servizi pubblici di mediazione nel mercato del lavoro, dal monopolio pubblico del collocamento ai servizi per l’impiego; i servizi privati per il lavoro, le Agenzie per il lavoro e la somministrazione di lavoro; il collocamento mirato dei disabili e i collocamenti speciali; le politiche attive e gli strumenti diretti a favorire l’impiego e la transizione lavorativa; la formazione professionale e l’occupabilità;gli adempimenti amministrativi relativi al rapporto di lavoro; i servizi ispettivi e la vigilanza in materia di lavoro. La partizione tematica b) (la disciplina della flessibilita' in entrata e in uscita) comprende: l’articolazione e la flessibilizzazione delle tipologie contrattuali di impiego e la connessa segmentazione del mercato del lavoro fino al Jobs Act e ai decreti attuativi; il lavoro subordinato e il lavoro autonomo; i rapporti non standard di lavoro (contratto a termine, part time, intermittente, accessorio) il lavoro associato; i rapporti formativi (apprendistato, stage e tirocini). La certificazione dei contratti di lavoro. la flessibilità in uscita e la disciplina del licenziamento individuale. Il contratto a tutele crescenti. La partizione tematica c) (il lavoro nelle vicende di trasformazione e decentramento dell’impresa e nella crisi.) comprende: i profili giuslavoristici delle vicende e trasformazioni dell'impresa: il lavoro nelle esternalizzazioni produttive (appalti, comando o distacco), la somministrazione di personale. Lavoro nelle imprese a rete e codatorialita'. Trasferimento d'azienda e diritti dei lavoratori. Gli strumenti di gestione della crisi d'impresa e ammortizzatori sociali. I licenziamenti collettivi per riduzione di personale e i contratti collettivi di solidarieta'.


Docenti: Ilario Alvino (docente titolare)

Risposta.Scrivi("

Crediti: " & rs("crediti") & "

") 'end if %>

Numero moduli: 2

Testi

AA.VV., Istituzioni di diritto del lavoro e sindacale. vol. III Mercato, contratto e rapporti di lavoro, Giappichelli, Torino, ultima edizione. Ulteriori letture e materiali di approfondimento saranno forniti nel corso delle lezioni e caricati sul sito

tabella delle lezioni settimanali

lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato
10:30
12:30

aula 15  
10:30
12:30

aula 15  
  10:30
12:30

aula 17  
   

la tabella è valida fino al 31 maggio 2013

torna su stampa salva