stampa salva
Economia dello sviluppo umano

Obiettivi formativi:
Il corso si propone di illustrare agli studenti che lo sviluppo può essere visto come un processo di espansione delle libertà reali godute dagli esseri umani. Questa concezione , che mette al centro le libertà umane, si contrappone ad altre visioni più ristrette dello sviluppo, come quelle che lo identificano con la crescita del prodotto nazionale lordo (PNL) o con l’aumento dei redditi individuali, o con l’indistrializzazione, o con il progresso tecnoloico, o con la modernizzazione della società. Naturalmente, la crescita del PNL o dei redditi individuali può essere un importantissino mezzo per espandere le libertà di cui godono i membri della società: ma queste libertà dipendono anche da altri fattori, come gli assetti sociali ed economici (per esempio il sistema scolastico o quello sanitario) o i diritti politici e civili (per esempio la possibilità di partecipare a discussioni e deliberazioni pubbliche).


Programma del corso
Lo sviluppo come libertà.
Il punto di vista della libertà.
Fini e mezzi dello sviluppo.
Libertà e fondamenti della giustizia.
La povertà come incapacitazione.
Mercato, stato e occasioni sociali.
L’importanza della democrazia.
Carestie e altre crisi.
Ruolo attivo delle donne e mutamento sociale.
Popolazione, alimentazione e libertà.
Cultura e diritti umani.
Scelta sociale e comportamento individuale.
La libertà come impegno sociale.


Docenti: Pasquale De Muro (docente titolare)

Crediti: 9

Numero moduli: 1

Testi
Amartya Sen, Lo sviluppo è libertà, Mondadori, Milano,2000.
torna su stampa salva