Università degli Studi RomaTreScuola di Economia
 
  Area Riservata    
nomeutente password  

accesso rapido

Accade oggi nella Scuola

Portale dello Studente

English version  

Diritto e Finanza della Tutela del Risparmio (l.m.)

lauree magistrali di nuova attivazione

Il corso si propone di fornire un quadro analitico e critico dei profili giuridici e finanziari della tutela del risparmio, con riferimento alla governance delle imprese e dei mercati finanziari, in ambito italiano e internazionale.

Il corso si svolge nel II semestre (dal 27/2/2017 al 31/5/2017)

Docenti: Daniela Venanzi (docente titolare), Mariangela Atripaldi (docente titolare)

Crediti: 9

Numero moduli: 2

Date di esame

Programma

Modulo I – Diritto della tutela del risparmio (6 CFU – 40 ore) (Prof.ssa Atripaldi)

1. La tutela del risparmio nella costituzione economica

2. Risparmio, credito e sistema bancario

3. Risparmio e diretto ed indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del paese

4. La tutela del risparmio nell’UE

5. Disposizioni sulla tutela del risparmio e disciplina dei mercati finanziari: la Legge 262/2005 ed interventi successivi

6. Le funzioni e ruolo delle autorità di vigilanza pubblica sul risparmio

7. L’offerta al pubblico di prodotti finanziari

8. La disciplina normativa sulle OPA

9. La normativa relativa alle cartolarizzazioni

10. La tutela del risparmio nell’ordinamento tedesco e nell’ordinamento USA.

Modulo II – Profili finanziari della tutela del risparmio (3 CFU – 20 ore) (Prof.ssa Venanzi)

1. Conflitti di interesse: a) nel governo societario; b) nel mercato finanziario

2. Going public: vantaggi e svantaggi della quotazione

3. Valutazione finanziaria di imprese/banche

4. Problemi tecnici e worst practices nella valutazione di imprese/banche.

[ ultimo aggiornamento 19/5/2017 ]

Avvisi

Cattedra FINANZA AZIENDALE - prof. Venanzi - regole per scrivere in italiano (x tesi, rapporti, ecc.)
:: COME SCRIVERE BENE IN ITALIANO? 40 REGOLE DA UMBERTO ECO (utilissime per scrivere tesi, tesine, rapporti, ecc.). --> qui download

Cattedra di Finanza aziendale - regole accesso esami
:: Regole di accesso agli esami di TUTTI gli insegnamenti della cattedra
Per accedere agli appelli di esame è necessario:
1. essere regolarmente prenotato via procedura standard on line (tramite portale degli studenti): NON SONO AMMESSE PRENOTAZIONI VIA EMAIL
2. essere in possesso di un documento di identità NON scaduto (non è sufficiente il libretto universitario)
3. essere in regola con i seguenti requisiti di accesso all’appello di esame:
3a. per gli insegnamenti per i quali nella sessione sono previsti TRE APPELLI, lo studente può sostenere l’esame solo in DUE degli appelli previsti, e precisamente in UNO A SCELTA tra i primi due (che quindi sono appelli ALTERNATIVI, indipendentemente dall’esito riportato e anche in caso di ritiro) e nel TERZO (appello accessibile per tutti).
3b. per gli insegnamenti per i quali nella sessione sono previsti DUE APPELLI, lo studente può sostenere l’esame solo in UNO degli appelli previsti (che quindi sono ALTERNATIVI), indipendentemente dall’esito riportato (e quindi anche in caso di ritiro) QUANDO GLI APPELLI DISTANO MENO DI TRE SETTIMANE TRA LORO (sessione di SETTEMBRE).

Cattedra di Finanza aziendale - regole verbalizzazione esami
:: Regole di verbalizzazione degli esami di TUTTI gli insegnamenti della cattedra
La verbalizzazione è parte integrante dell'esame e richiede la presenza fisica dello studente nella data fissata per ciascun appello di esame: non è consentito verbalizzare per delega a parenti/amici nè è possibile verbalizzare in date diverse da quelle fissate dal docente. QUINDI, CHI NON SI PRESENTA ALLA VERBALIZZAZIONE ALLA DATA FISSATA DAL DOCENTE PER CIASCUN APPELLO AUTOMATICAMENTE RINUNCIA AL VOTO CONSEGUITO NELL'APPELLO STESSO E DEVE RIPETERE L'ESAME. Per la prossima sessione estiva (giugno-luglio 2017), le date di verbalizzazione per gli appelli di esame di Finanza aziendale  saranno rese note con congruo anticipo su questo sito web (a fine aprile).

Cattedra di Finanza aziendale - regole richiesta convalida preventiva esami in ERASMUS
:: Regole richiesta convalida esami in ERASMUS
Lo studente interessato a chiedere la convalida di un esame della cattedra con un insegnamento sostenuto in ERASMUS, deve procedere come di seguito indicato: a) selezionare preventivamente uno o due insegnamenti (impartiti dall'università estera) che, dopo attento confronto dei programmi con l'insegnamento italiano di cui si chiede la convalida, appaiono ragionevolmente simili (non è sufficiente fare riferimento solo alla similarità del nome); QUALUNQUE STUDENTE E' PERFETTAMENTE IN GRADO DI FARE PRELIMINARMENTE QUESTA SELEZIONE; è anche possibile proporre un mix di insegnamenti, se ritenuto necessario dal confronto effettuato (alcune università estere, infatti, presentano moduli di corsi molto ridotti, di 2-3 cfu, soprattutto se si tratta di corsi erogati in master; b) acquisire via email dal docente dell'università estera le seguenti informazioni, indispensabili per una valutazione di sostituibilità: numero di crediti, numero di ore di didattica frontale (in inglese lectures), testi di riferimento e relativi capitoli; c) inviare la proposta (o le proposte: al massimo un paio e non l'intera lista degli insegnamenti impartiti nell'università estera nel semestre di interesse) al docente via email, allegando i materiali selezionati e acquisiti e SPECIFICANDO CHIARAMENTE PER QUALE INSEGNAMENTO DELLA CATTEDRA SI CHIEDE LA CONVALIDA. Meglio evitare in questa fase il ricevimento, perchè l'analisi delle proposte da parte del docente richiede tempo. Il docente risponderà via email, approvando via email la eventuale convalida preventiva ovvero rifiutandola, con adeguata motivazione, oppure chiedendo di fornire ulteriori informazioni.

Testi

Modulo I

1. M. Atripaldi, La tutela del risparmio popolare nell’ordinamento italiano, Editoriali scientifica, 2014: Introduzione, cap. II, IV, conclusioni

2. F. Annunziata, La disciplina del mercato mobiliare, Giappichelli, 2015, cap. III, cap. XV, cap. XVI

3. In aggiunta verrà distribuito materiale durante il corso.

Modulo II

1. Brau J.C., Fawcett S.E., 2006, Initial public offerings: an analysis of theory and practice, The Journal of Finance, LXI (1) (disponibile su risorse elettroniche Sistema Bibliotecario Ateneo Roma Tre)

2. Berk J., DeMarzo P., 2015, Finanza aziendale I, terza edizione, Pearson, cap.19

3. Massari M., Zanetti L., 2008, Valutazione, II edizione, McGraw-Hill, capp. 8-9-10-11 (fino a § 11.9 incluso) [*]

4. Venanzi D., Conflitti di interesse e tutela del risparmio, 2017; McGraw Hill  [*]

[*] sono raccolti (insieme ad altri materiali didattici) in un Ebook di McGraw Hill (per richiedere ebook contattare dott.ssa Molinari - McGraw Hill  ilaria.molinari@mheducation.com)

Vai alla versione stampabile del corso

oppure crea PDF

Materiale del corso

(cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare "Salva oggetto...")

© Scuola di Economia, Via Silvio D'Amico 77, 00145 Rome, Italy