Università degli Studi RomaTreScuola di Economia
 
  Area Riservata    
nomeutente password  

accesso rapido

Accade oggi nella Scuola

Portale dello Studente

English version  

Statistica per l'economia (n.o.)

lauree triennali

Il "Materiale del corso" presente nella pagina si riferisce al corso svolto nell'a.a. 2015/16. Alla fine della sessione d'esame di settembre verra' aggiornato con le informazioni per il nuovo a.a.

 

Attenzione: per la preparazione ai fini dell'esame, si SCOSIGLIA l'utilizzo del contenuto di files diversi da quelli disponibili in "Materiale del corso" ed in particolare di presunte "soluzioni" delle prove scritte, poiche' contengono numerosi errori grossolani.

 

Obiettivi del Corso:
Il corso ha un duplice scopo: promuovere la capacità di leggere le statistiche economiche, attraverso un quadro dei principali dati prodotti dalla statistica ufficiale, al fine di poter interpretare in modo corretto le caratteristiche dei sistemi economici e delle loro tendenze; introdurre lo studente alle metodologie di base di analisi di dati di natura economica.
In particolare si prende in considerazione la produzione di indicatori, il trattamento delle serie temporali, al fine anche di una lettura congiunturale corretta, il modello di regressione lineare e sue generalizzazioni. Per i diversi aspetti trattati vengono presentati gli ultimi dati disponibili riguardanti la situazione italiana.
Le lezioni sono affiancate da esercitazioni su dati reali con l’impiego del software R.

 

Il corso si svolge nel I semestre (dal 26/9/2016 al 16/12/2016)

Docenti: Maria Maddalena Barbieri (docente titolare)

Crediti: 9

Numero moduli: 1

Date di esame

Programma

Le principali indagini della Statistica ufficiale: come vengono condotte e come si interpretano i dati prodotti. In particolare: Prezzi al consumo, Produzione industriale, Forze di lavoro, Consumi delle famiglie, Reddito e condizioni di vita, i Bilanci delle famiglie italiane. I Conti economici.
I principali indicatori utilizzati per sintetizzare dati di natura economica: numeri indice (semplici e complessi), misure di concentrazione.
Il significato delle trasformazioni che vengono apportate ai dati, prima della pubblicazione, al fine di consentire idonei confronti nel tempo: correzione per gli effetti di calendario, destagionalizzazione, valori concatenati. Le medie mobili per la ricostruzione della tendenza di fondo.
Introduzione all’econometria. Il modello di regressione lineare (semplice e multipla): il metodo dei minimi quadrati, misure di bontà di adattamento, omoschedasticità ed eteroschedasticità. Funzioni di regressione non lineare.
Introduzione all’utilizzo del software R per la risoluzione di problemi empirici riguardanti l’utilizzo degli strumenti introdotti nella parte teorica.

Il programma del corso ha come propedeutica la conoscenza dei principali strumenti di inferenza statistica, necessari non solo per la parte di programma che riguarda l’introduzione all’econometria, ma anche per comprendere come si interpretano le stime diffuse dalla Statistica Ufficiale, come si misura la loro affidabilità, quel è il significato degli intervalli di confidenza pubblicati e come si valuta la significativita’ delle stime stesse.

Il programma dettagliato del corso, contenente anche le indicazioni del materiale consigliato ai fini dello studio, è reperibile tra i “Materiali didattici”.

[ ultimo aggiornamento 6/9/2016 ]

Testi

Appunti a cura del docente.


Comunicati stampa, Note informative, Bollettini statistici (Istat - Banca d'Italia).


Stock J.H. e Watson M.W., Introduzione all’Econometria, 3a ed., 2012, Pearson.


Letture consigliate
A. Zuliani, Statistiche come e perché. A cosa servono, come si usano, 2010, Donzelli.

Vai alla versione stampabile del corso

oppure crea PDF

Materiale del corso

(cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare "Salva oggetto...")

I materiali non cliccabili sono riservati ai soli utenti accreditati.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

© Scuola di Economia, Via Silvio D'Amico 77, 00145 Rome, Italy