Università degli Studi RomaTreScuola di Economia
 
  Area Riservata    
nomeutente password  

accesso rapido

Accade oggi nella Scuola

Portale dello Studente

English version  

Economia dello sviluppo umano (V.O.) ex-Sviluppo delle Economie Agricole (V.O.) Sem.

vecchio ordinamento

Obiettivi del Corso: Il corso si propone di illustrare agli studenti che lo sviluppo può essere visto come un processo di espansione delle libertà reali godute dagli esseri umani. Questa concezione, che mette al centro le libertà umane, si contrappone ad altre visioni più ristrette dello sviluppo, come quelle che lo identificano con la crescita del prodotto nazionale lordo (PNL) o con l'aumento dei redditi individuali, o con l'industrializzazione, o con il progresso tecnologico, o con la modernizzazione della società. Naturalmente la crescita del PNL o dei redditi individuali può essere un importantissimo mezzo per espandere le libertà di cui godono i membri della società: ma queste libertà dipendono anche da altri fattori, come gli assetti sociali ed economici (per esempio il sistema scolastico o quello sanitario) o i diritti politici e civili (per esempio la possibilità di partecipare a discussioni e deliberazioni pubbliche).

Articolazione del Corso: Il corso ha valenza semestrale e si articola in 35 ore di lezione.

Docenti: Pasquale De Muro (docente titolare)

Crediti: Non definito

Numero moduli: 1

Date di esame

Programma

I Modulo
Lo sviluppo come libertà
Efficacia e interconnessioni. Libertà politica e qualità della vità. Transazioni, mercati e illibertà economica. Organizzazioni e valori. Istituzioni e libertà strumentali.

Il punto di vista della libertà
Forme di illibertà. Processi e possibilità. I due ruoli della libertà. I sistemi valutativi: redditi e capacitazioni. Povertà e disuguaglianza. Reddito e mortalità. Libertà, capacitazione e qualità della vita. Mercati e libertà. Valori e processo di valutazione. Tradizione, cultura e democrazia.

Fini e mezzi dello sviluppo
Ruolo costitutivo e ruolo strumentale della libertà. Le libertà strumentali. Interconnessioni e complementarità.. Alcuni aspetti del contrsto India-Cina. Assetti sociali mediati dalla crescita. Intervento pubblico, bassi redditi e costi relativi. La riduzione della mortalità in Gran Bretagna nel Novecento. Democrazia e incentivi politici.

Libertà e fondamenti della giustizia
Informazione inclusa ed esclusa. L’utilità come base informativa. Pregi dell’approccio utilitaristico. Limiti dell’approccio utilitaristico. John Rawls e la priorità della libertà. Robert Nozick e il libertarismo. Utilità, reddito reale e confronti interpersonali. Il benessere: diversità ed eterogeneità. Redditi, risorse e libertà. Benessere, libertà e capacitazione. Pesi, valutazioni e scelta sociale. L’informazione sulle capacitazioni: usi alternativi.

II Modulo
La povertà come incapacitazione
Povertà di reddito e povertà di capacitazioni. Disuguaglianza di che? Disoccupazione e incapacitazione. Assistenza sanitaria e mortalità: atteggiamenti sociali americani ed europei.. povertà e deprivazione in India e nell’Africa subsahariana. Disuguaglianza fra i sessi e "donne mancanti".

Mercato, stato e occasioni sociali
Mercati, libertà e lavoro. Mercati ed efficienza. Accoppiamento degli svantaggi e disuguaglianza delle libertà. Mercati e gruppi di interesse. Necessità di un esame critico del ruolo dei mercati. Necessità di un approccio multilaterale. Interdipendenza e beni pubblici. Servizi pubblici e incentivi. Incentivi, capacitazioni e funzionamenti. Selezione degli obiettivi e verifica dei mezzi. Azione e base informativa. Prudenza finanziaria e bisogno di integrazione.

L’importanza della democrazia
Bisogni economici e libertà politiche. Il primato delle libertà politiche e della democrazia. Argomenti contro le libertà politiche e i diritti civili. Democrazia e crescita economica. Ai poveri importa della democrazia e dei diritti politici? L’importanza strumentale della libertà politica. Il ruolo costruttivo della libertà politica. Il funzionamento della democrazia. La pratica della demcrazia e il ruolo dell’opposizione.

III Modulo
Carestie e altre crisi
Titolo e interdipendenza. La causa delle carestie. La prevenzione delle carestie. Carestie ed estraneità. Produzione, diversificazione e crescita. La via del lavoro e il problema dell’attivazione. Democrazia e prevenzione delle carestie. Incentivi, informazione e prevenzione delle carestie. Il ruolo protettivo della democrazia. Trasparenza, sicurezza e crisi economiche asiatiche.

Ruolo attivo delle donne e mutamento sociale
Ruolo attivo e benssere. Il conflitto collaborativo. La percezione dei titoli. Sopravvivenza dei bambini e ruolo attivo delle donne. Ruolo attivo delle donne, emancipazione e riduzione della fertilità. I ruoli politici, sociali ed economici delle donne.

Popolazione, alimentazione e carestie
C’è o non c’è una crisi alimentare mondiale? Incentivi economici e produzione alimentare. Al di là dell’aanadamento della produzione alimentare pro capite. Crescita demografica e scelta coercitiva. Coercizione e diritti riproduttivi. L’analisi malthusiana. Sviluppo economico o sviluppo sociale? Il potere alle donne giovani. Esternalità, valori e comunicazione. Quanto funziona la coercizione? Effetti collaterali e ritmo di riduzione della fertilità. La tentazione della durezza.

IV Modulo
Cultura e diritti umani
Tre critiche. La critica alla legittimità. La critica alla coerenza. La critica culturale e i valori asiatici. L’Occidente contemporaneo e le pretese di unicità. Interpretazioni di Confucio. Ashoka e Kautilya. La tolleranza islamica. La globalizzazione: economia, cultura e diritti. Interscambio culturale e diffusione capillare dell’interdipendenza. Le assunzioni universalistiche.

Scelta sociale e comportamento individuale
Impossibilità e basi informative. Giustizia sociale e arricchimento dell’informazione. Interazione sociale e accordo parziale. Cambiamenti voluti e conseguenze non volute. Alcuni esempi cinesi. Valori sociali e interesse pubblico. Il ruolo dei valori nel capitalismo. Etica degli affari, fiducia e contratti. Variazioni di norme e istituzioni nell’economia di mercato. Istituzioni, norme di comportamento e mafia. Ambiente, regolamentazione e valori. Prudenza, simpatia e impegno. Scelta motivazionale e sopravvivenza evolutiva. Valori etici e scelte politiche. Corruzione, incentivi ed etica degli affari.

La libertà come impegno sociale
L’interdipendenza di libertà e responsabilità. Giustizia, libertà e responsabilità. Che differenza fa la libertà? Perché la differenza? Capitale umano e capacitazione umana.

[ ultimo aggiornamento 20/11/2006 ]

Avvisi

Ricevimento studenti prof. De Muro
:: Il prof. De Muro non potrà ricevere gli studenti dal 18/10 al 21/10 e dal 26/10 al 4/11.

Testi

SEN AMARTYA, Lo sviluppo è libertà. Perché non c’è crescita senza democrazia, Mondadori, Milano, 2000.

Vai alla versione stampabile del corso

oppure crea PDF

© Scuola di Economia, Via Silvio D'Amico 77, 00145 Rome, Italy