Università degli Studi RomaTreScuola di Economia
 
  Area Riservata    
nomeutente password  

accesso rapido

Accade oggi nella Scuola

Portale dello Studente

English version  

Macroeconomia (N.O.) 3° canale - P-Z

lauree triennali ad esaurimento

ATTENZIONE: CORSO NON PIU' ATTIVO DALL'a.a.2008-09

Obiettivi formativi:
Obiettivo del corso è di fornire agli studenti le conoscenze di base per comprendere il funzionamento del sistema economico nel suo complesso. In particolare il corso si propone:
- di fornire gli strumenti basilari del ragionamento economico;
- di fornire le definizioni degli aggregati e delle variabili oggetto di studio;
- di fornire una prima conoscenza delle istituzioni economiche che operano in Italia e dei loro compiti;
- di fornire una descrizione ed analisi delle principali teorie economiche riguardo a ciò che determina la spesa complessiva per consumi ed investimenti, il reddito nazionale, il livello di occupazione, il livello generale dei prezzi, l'andamento della bilancia dei pagamenti;
- di fornire gli strumenti per comprendere fenomeni tipici dell'economia italiana quali l'elevata disoccupazione di lavoro, l'inflazione, il disavanzo e debito del settore pubblico.

Docenti: Enrico Sergio Levrero (docente titolare)

Crediti: 9

Numero moduli: 1

Date di esame

Programma

I. Elementi di contabilità nazionale
1.1 Le caratteristiche di una economia di mercato - Popolazione, forze di lavoro e capitale nazionale
1.2 Definizione di reddito nazionale - Imposte, trasferimenti di reddito alle famiglie e reddito disponibile – Estensione ad una economia aperta: distinzione tra il prodotto interno lordo e il reddito nazionale lordo - Il conto economico delle risorse e degli impieghi – Le tavole input-output o delle interdipendenze settoriali – La bilancia dei pagamenti: partite correnti, movimenti di capitale e variazioni delle riserve ufficiali – Il mercato valutario - Gli indici dei prezzi.

II. La determinazione del reddito di equilibrio nel modello neoclassico
2.1 La funzione di produzione - Il meccanismo di sostituzione tra beni e tra fattori della produzione – L'equilibrio nel mercato del lavoro - Il tasso di interesse come fenomeno reale - Flessibilità dei prezzi ed aggiustamento al reddito di piena occupazione.

III. Domanda aggregata e reddito di equilibrio
3.1 Il principio della domanda effettiva - La funzione keynesiana del consumo - Il moltiplicatore keynesiano - L'aggiustamento dei risparmi agli investimenti tramite variazioni del reddito – Il paradosso della parsimonia.
3.2 La determinazione del reddito di equilibrio nel caso di intervento dello Stato – Analisi dei moltiplicatori della spesa pubblica, delle imposte e dei trasferimenti alle famiglie – Analisi degli effetti sul bilancio dello Stato di una variazione della spesa pubblica.
3.3 Confronto dei moltiplicatori del reddito nel caso di economia chiusa ed economia aperta - Effetti sulla bilancia commerciale di una variazione delle esportazioni – Conflitto tra obiettivo interno di piena occupazione ed equilibrio con l'estero.

IV. Moneta, interesse e reddito
4.1 La domanda di moneta a scopo transazionale - Prezzo dei titoli e tasso di interesse – La domanda di moneta a scopo speculativo – La trappola della liquidità – Le determinanti dell'offerta di moneta.
4.2 Prezzo di offerta e prezzo di domanda dei beni capitale – Il tasso di rendimento interno o efficienza marginale del capitale.
4.3 Un semplice schema keynesiano di determinazione del reddito. Gli effetti sul reddito di equilibrio di una riduzione dei salari monetari: un confronto tra la teoria keynesiana e la teoria neoclassica dell'occupazione.
V. Il modello IS-LM
5.1 La sintesi neoclassica di Hicks e Modigliani - La curva IS – La curva LM – I moltiplicatori della politica fiscale e monetaria – Spesa pubblica e spiazzamento degli investimenti privati – Politica monetaria accomodante e politica fiscale espansiva – Aumenti nel rapporto tra moneta e salari monetari e tendenza al pieno impiego nel modello IS-LM.
5.2 Estensione del modello IS-LM ad una economia aperta – Efficacia della politica fiscale e della politica monetaria nel caso di cambi fissi o di cambi flessibili.

VI. Il modello AD-AS
6.1 Derivazione della curva di domanda aggregata AD dal modello IS-LM – Effetto Keynes ed effetto Pigou - La curva di offerta aggregata - Analisi degli effetti delle politiche monetarie e fiscali con il modello AD-AS – Analisi degli effetti di una riduzione dei salari monetari con il modello AD-AS.

VII. La curva di Phillips
7.1 La curva di Phillips nei salari monetari e nei prezzi - Il trade-off tra inflazione e disoccupazione.

VIII. Il monetarismo e la curva di Phillips aumentata delle aspettative
8.1 Il monetarismo e la riproposizione della teoria quantitativa della moneta – Il fenomeno della stagflazione e la curva di Phillips aumentata delle aspettative – Curva di Phillips di breve e di lungo periodo - Inflazione da costi ed inflazione da domanda.

[ ultimo aggiornamento 6/3/2009 ]

vedi anche

Testi

C. De Vincenti, Introduzione alla Macroeconomia, Carocci, Roma, 2002.
J.R. Hicks, "Il processo produttivo, il lavoro e il capitale", in M. Pivetti (a cura di), Letture di Economia Politica, LED, Milano;
G. Rodano, La disoccupazione, Laterza, Milano, 1998.

Vai alla versione stampabile del corso

oppure crea PDF

Materiale del corso

(cliccare con il tasto destro del mouse e selezionare "Salva oggetto...")

© Scuola di Economia, Via Silvio D'Amico 77, 00145 Rome, Italy