Convegno Open Access Week @CRUI 2016 "L'accesso aperto alla letteratura scientifica in Italia. Bilanci e prospettive" - Università Roma Tre

Home page >> Relatori

Relatori


ALOSI Benedetta


Benedetta Alosi Benedetta Alosi è responsabile dello Staff “Segreteria amministrativa di Coordinamento” del Sistema Bibliotecario di Ateneo dell’Università di Messina. L’impegno nella promozione dell’accesso aperto nell’Ateneo ha avuto come esiti di rilievo l’organizzazione dei due convegni nazionali dai quali sono scaturite la “Dichiarazione di Messina” nel 2004 e la “Road Map 2014-2018” nel 2014. Ha collaborato, inoltre, al lancio dell’attività di pubblicazione di riviste ad accesso aperto sulla piattaforma “Open Journals Messina”. In Ateneo è componente del Gruppo inter-struttura permanente SBA-Ricerca per la gestione della VQR e della definizione e successiva attuazione di una policy di accesso aperto di Ateneo, di recente istituzione.

Benedetta Alosi "A metà strada sulla Roadmap" [Abstract]


BANFI Antonio


Antonio Banfi Antonio Banfi (Milano, 1972) insegna diritto romano presso l’Università degli Studi di Bergamo dove dirige il Dipartimento di Giurisprudenza. Insegna anche presso l’Accademia della Guardia di Finanza e l’Università Commerciale L. Bocconi. Si occupa di diritto greco ed ellenistico, diritto romano tardoantico oltre che di scientometria e valutazione della ricerca nelle scienze umane e sociali.

Antonio Banfi "La valutazione della ricerca e l’accesso aperto" [Abstract]




BENEDETTI Gabriella


Gabriella Benedetti Gabriella Benedetti è il coordinatore organizzativo del Sistema bibliotecario dell’Università di Pisa. È membro del Gruppo CARE della CRUI fin dalle sue origini e si è occupata di acquisizione di risorse elettroniche anche nelle precedenti fasi di gestione consortile quale rappresentante dell’Università di Pisa nell’ambito del Consorzio CIPE. Ha fatto parte del Gruppo di lavoro “Riviste e libri scientifici” dell’ANVUR e ha partecipato attivamente alla definizione delle Linee di indirizzo dell'Università di Pisa sull'accesso aperto e del Regolamento per la promozione dell'accesso aperto ai risultati della ricerca scientifica. Si occupa della gestione e dello sviluppo dell’Archivio della Ricerca dell'Università di Pisa IRIS/ARPI e del database delle tesi elettroniche ETD.

Gabriella Benedetti "Il mercato della comunicazione scientifica e l’accesso aperto dopo il Berlin 12" [Abstract]


CONTE Emanuele


Emanuele Conte Emanuele Conte è professore Ordinario di Storia del Diritto Medievale e Moderno presso l'Università Roma Tre dal 2000. Dal 2011 è anche Directeur d'Etudes all'École des Hautes Études en Sciences Sociales di Parigi. È autore di sette monografie e curatore di cinque volumi pubblicati in Italia, Germania, Spagna, Stati Uniti, Argentina, e di circa 70 articoli scientifici. È stato professore visitatore o ospite per periodi di insegnamento e ricerca in Università di Francia, Germania, Regno Unito, Stati Uniti, Finlandia, Australia, Taiwan. Dal 2010 è presidente del Consiglio Scientifico del Sistema Bibliotecario di Ateneo di Roma Tre, all'interno del quale è nata l'editrice Open Access Roma TrE-Press.

Emanuele Conte "Dalle University Press all’accesso aperto" [Abstract]


DELLE DONNE Roberto


Roberto Delle Donne Roberto Delle Donne insegna Storia medioevale, Storia della storiografia medievale e Metodologia della ricerca storica all’Università degli Studi di Napoli Federico II. È Mitglieder del Deutscher Mediävistenverband e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana degli Storici Medievisti. È tra i promotori e coordinatori di Reti Medievali Iniziative on-line per gli studi medievistici. Presso l’Ateneo fridericiano è Coordinatore del Corso di Studi in Storia e Presidente del CAB Centro di Ateneo per le Biblioteche “Roberto Pettorino”. Per la Commissione Biblioteche della Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) coordina, dall'aprile 2006, il gruppo di lavoro sull'accesso aperto. Nel settembre 2016 è stato chiamato a far parte del Comitato tecnico-scientifico per le Biblioteche e gli Istituti Culturali del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Roberto Delle Donne "Dalle politiche di Ateneo alla Scienza Aperta" [Abstract]


GALIMBERTI Paola


Paola Galimberti lavora presso l’Ufficio pianificazione organizzativa e valutazione dell’Università degli Studi di Milano. Si occupa della gestione e sviluppo dell’archivio istituzionale AIR/IRIS e della piattaforma di riviste open access riviste.unimi.it. E’ il referente di ateneo per l’accesso aperto. Si occupa di tutti gli strumenti a supporto delle procedure di valutazione esterne e interne all’ateneo.

Paola Galimberti "Primi passi verso una politica sui dati della ricerca negli atenei italiani" [Abstract]



GARGIULO Paola


Paola Gargiulo Paola Gargiulo lavora presso il Cineca, si occupa della promozione e dell'organizzazione di eventi informativi/formativi su IRIS, il sistema informativo della ricerca sviluppato da Cineca, basato su DSpace-Cris. E’ inoltre responsabile dei progetti europei e internazionali relativi all'implementazione dell'Open Access di cui Cineca è partner e della loro promozione e disseminazione in Italia. In qualità di esperto OA ha partecipato come relatrice a diversi convegni nazionali e internazionali ed è stato membro di diversi gruppi di lavoro nazionali e internazionali. E' attualmente membro del direttivo di AISA (Associazione Italiana per la Promozione della Scienza Aperta) e del Governing Council dell'iniziativa SCOAP3.

Paola Gargiulo "IRIS nella prospettiva europea" [Abstract]


GIGLIA Elena


Elena Giglia Elena Giglia è responsabile dell’Ufficio Accesso aperto-editoria elettronica dell’Università di Torino. È membro del Gruppo di lavoro “Open Access” della CRUI e di AISA, l’Associazione Italiana per la promozione della Scienza Aperta. Partecipa a convegni nazionali e internazionali su Open Access e Open Science e a workshop europei in qualità di esperta su questi temi. Svolge una intensa attività di formazione e promozione su logiche e vantaggi dell’accesso aperto e sulla comunicazione scientifica, temi sui quali ha pubblicato numerosi contributi. Si interessa anche di valutazione della ricerca: è stata membro dell’Osservatorio per la Ricerca dell’Università di Torino dal 2013 al 2016 e ha fatto parte del Gruppo di lavoro ANVUR “Database, open access e nuovi indicatori” nel 2013-2014. Fa parte del Comitato Scientifico di “JLIS - Italian Journal of Library and Information Science” e del Comitato Scientifico di Open Edition Italia, che rappresenta all’interno del Comitato Scientifico di Open Edition.

Elena Giglia - Pierfranco Minsenti "Le politiche a confronto" [Abstract]


GUERRINI Mauro


Mauro Guerrini Mauro Guerrini è professore ordinario di Biblioteconomia all’Università degli studi di Firenze. Dal 2002 è coordinatore del Master biennale in Catalogazione della medesima università. Ha insegnato come professore associato nelle Università di Udine e Roma La Sapienza, e come professore a contratto nelle Università di Pisa e Pavia. Ha tenuto corsi alla Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli di Roma (Luiss), al Consorzio universitario Nettuno e all’Università telematica Uninettuno. È autore di libri, saggi e cataloghi; è membro del comitato scientifico delle principali riviste di biblioteconomia italiane e di alcune straniere. È fondatore e direttore della rivista online open access e peer reviewed JLIS.it, Journal of Library and Information Science, dell’Università di Firenze. È stato chairman di numerosi congressi scientifici nazionali e internazionali, fra cui FRBR (2000), Risorse elettroniche (2001), Authority control (2003) e Linked data (2012); ha presieduto il Comitato nazionale italiano per il congresso internazionale IFLA che si è tenuto a Milano nel 2009. Ha partecipato con relazioni a numerosi convegni e seminari di studio in Italia e all’estero. Ha presieduto la Commissione Catalogazione dell’Associazione italiana biblioteche (AIB) per due mandati. È stato presidente dell’AIB dal 2005 al 2011. È membro di diverse associazioni bibliotecarie, tra cui AIB, ABEI e IFLA; per l’IFLA è stato membro della Cataloging Section, dell’ISBD Review Group e dell’FRBR Review Group; dal 2011 è membro della Classification Section. È stato membro dell’IME ICC, l’iniziativa dell’IFLA che dal 2003 al 2009 ha lavorato alla redazione di nuovi principi di catalogazione internazionali (ICP), editi nel 2009. Dal 2010 è membro del Gruppo di lavoro sull’open access della CRUI, Conferenza dei rettori delle università italiane e, per essa, è stato responsabile del Gruppo di lavoro sui metadati dei repository istituzionali (2010-2012); è responsabile della Commissione tecnica open access dell’Università degli studi di Firenze. È stato presidente del Comitato per i beni librari e gli istituti culturali del Ministero per i beni e le attività culturali. Il suo interesse principale è rivolto alla catalogazione, in particolare all’elaborazione dei principi (ha pubblicato I Principi internazionali di catalogazione (ICP). Universo bibliografico e teoria catalografica all'inizio del XXI secolo, Milano: Editrice Bibliografica, 2012); alla definizione degli standard descrittivi: è stato membro dell’ISBD Review Group dell’IFLA per due mandati, ha coordinato la traduzione italiana dell’ISBD, edita dall’ICCU nel 2010 [edizione preliminare] e nel 2012 [edizione definitiva]. Ha costruito strumenti per il lavoro repertoriale, quale ACOLIT, di cui sono usciti quattro volumi (dal 1998 al 2010). Si occupa di metadati: ha organizzato il Seminar "Global interoperability and linked data in libraries" (www.linkedheritage.org/linkeddataseminar) nel giugno 2012. I suoi interessi riguardano l’open access e il ruolo e la percezione della biblioteca e del lavoro bibliotecario, in una prospettiva professionale e storica. Un curriculum ampio e la bibliografia completa sono consultabili agli indirizzi http://www.unifi.it/p-doc2-2012-200007-G-3f2a3d31382a28.html e http://it.wikipedia.org/wiki/Mauro_Guerrini

Mauro Guerrini "L’esperienza di Firenze tra politiche di Ateneo ed editoria" [Abstract]


MAIELLO Rosa


Rosa Maiello è direttore della Biblioteca di Ateneo e capo ad interim dell’Ufficio Protocollo e Archivio presso l’Università di Napoli “Parthenope”. Di formazione giuridica, ha esercitato la professione forense, si è specializzata in Biblioteconomia e si occupa da anni di biblioteche “ibride” e di informazione digitale, partecipando – con interventi a convegno, docenze, pubblicazioni e partecipazione ad audizioni e tavoli tecnici - al dibattito pubblico sugli aspetti di tipo biblioteconomico, giuridico, amministrativo e contrattuale riguardanti la titolarità, la gestione, la conservazione e la fruizione dei documenti di qualsiasi tipo e formato e il loro utilizzo per diverse finalità. Dal 2015, si occupa inoltre degli aspetti legislativi, informatici e archivistici riguardanti l'amministrazione digitale e la dematerializzazione della documentazione amministrativa. Ha fatto e fa parte di gruppi di esperti costituiti nel MiBACT per l’esame di questioni che vanno dal deposito legale digitale allo sviluppo delle politiche di servizio di SBN. E’ membro dell’Expert Group on Information Law dell’European Bureau of Library, Information and Documentation Associations. Ha ricoperto cariche e incarichi nell’Associazione italiana biblioteche, dove attualmente coordina l’Osservatorio su Diritto d’autore e Open Access e la Commissione per la revisione dello Statuto associativo. È membro del gruppo CRUI-Open Access

Rosa Maiello "SHAREPress: editoria universitaria condivisa" [Abstract]


MINSENTI Pierfranco


Pierfranco Minsenti Pierfranco Minsenti lavora nell'Ufficio Accesso aperto e editoria elettronica dell’Università di Torino. Si occupa di monitorare l'applicazione del Regolamento di Ateneo sull'accesso aperto, in particolare per quanto riguarda il deposito e la pubblicazione dei contributi e il supporto giuridico agli autori. Precedentemente si è occupato della gestione di cataloghi bibliografici e di discovery tools presso gli atenei di Venezia: Ca' Foscari e Iuav. Ha tenuto corsi di aggiornamento per bibliotecari, tra cui corsi organizzati dall'AIB e per i sistemi bibliotecari dell'Università di Torino e del Politecnico di Milano.

Elena Giglia - Pierfranco Minsenti "Le politiche a confronto" [Abstract]


MOUNIER Pierre


Pierre Mounier Pierre Mounier is deputy director of OpenEdition, a comprehensive infrastructure based in France for open access publication and communication in the humanities and social sciences. OpenEdition offers several platforms for journals, scientific announcements, academic blogs, and, finally, books, in different languages and from different countries. Pierre teaches digital humanities at the EHESS in Paris. He has published several books about the social and political impact of ICT (Les Maîtres du Réseau, les enjeux politiques d’Internet 2001), digital publishing (L’Edition électronique, with Marin Dacos, 2010) and digital humanities (Read/Write Book 2, Une introduction aux humanités numériques, 2012). As deputy director of OpenEdition, Pierre Mounier’s work mainly revolves around the development of an internationalisation strategy for the infrastructure, in particular by establishing partnerships with platforms and institutions in Europe and elsewhere. To further this objective, he regularly participates in international conferences and seminars to present OpenEdition’s programmes and discuss subjects relating to digital humanities and open access. Pierre Mounier co-pilots the “Open Access” group within the French infrastructure BSN and is the coordinator of OPERAS, a project for the development of a distributed open access publication infrastructure at European level.

Pierre Mounier "Open Edition: a Public Infrastructure for Open Access Publication in Humanities and Social Sciences" [Abstract]


PIEVATOLO Maria Chiara


Maria Chiara Pievatolo è professoressa ordinaria di filosofia politica presso il dipartimento di scienze politiche dell'università di Pisa, vice presidente dell'Aisa (Associazione italiana per la promozione della Scienza Aperta (http://aisascienzaperta.org), componente della commissione CRUI per l'accesso aperto e del Nexa Center for Internet & Society Board of Trustees, associate editor del DOAJ, fondatrice e co-curatrice dell'archivio "Giuliano Marini" (http://archiviomarini.sp.unipi.it) e dell'overlay journal "Bollettino telematico di filosofia politica". Teorizza e – soprattutto - pratica la pubblicazione ad accesso aperto ormai da molti anni. Fra le sue pubblicazioni, a titolo di esempio, si segnala I. Kant, Sette scritti politici liberi, Firenze University Press, 2011 (http://btfp.sp.unipi.it/dida/kant_7).

Maria Chiara Pievatolo "Overlay Journal e Open Peer Review" [Abstract]


RONCAGLIA Gino


Gino Roncaglia Gino Roncaglia è professore associato di Informatica applicata alle discipline umanistiche presso l’Università della Tuscia ed è autore di oltre cento pubblicazioni, fra le quali diversi libri, in due differenti settori di ricerca: la storia della logica tra il Medioevo e Leibniz e il campo dei nuovi media. Fra i pionieri dell’uso di Internet in Italia e della riflessione sulle sue potenzialità culturali (in particolare nel settore dell’editoria e degli e-book), è consulente di RAI Cultura ed è stato fra gli autori della trasmissione Rai MediaMente e di numerosi altri programmi televisivi legati al mondo della cultura, delle nuove tecnologie e delle reti. È membro del Gruppo Open Access CRUI 2014-2016.

Gino Roncaglia "I dati della ricerca e l’Accesso Aperto" [Abstract]


SOLIMINE Giovanni


Giovanni Solimine Insegna Biblioteconomia presso l’Università di Roma La Sapienza, dove dirige il Dipartimento di Scienze documentarie, linguistico-filologiche e geografiche ed è Senior Research Fellow della Scuola Superiore di Studi Avanzati. E’ delegato del Rettore e Presidente del Sistema Bibliotecario di Ateneo. È Presidente del Forum del libro e ha fatto parte del Consiglio superiore dei beni culturali e paesaggistici, da cui si è dimesso per un dissenso da alcune scelte politiche del Ministero. Autore di circa 200 pubblicazioni, dal 2015 dirige la rivista Biblioteche oggi Trends. Il suo più recente volume è Senza sapere. Il costo dell’ignoranza in Italia (Laterza, 2014).




Torna su