Scuola dottorale internazionale - 'Tullio Ascarelli'
change language in en :: change language in it
Home Page

Presentazione

La Scuola rilascia un titolo congiunto nazionale di dottore di ricerca con marchio europeo in una delle proprie aree statutarie. La Scuola rilascia, altresì, con le Università straniere ad essa aderenti e sempre con marchio europeo, titoli congiunti validi nei Paesi ove hanno sede le Università consorziate ovvero titoli nazionali con impegno di reciproco riconoscimento nei suddetti Paesi. I suddetti titoli vengono conferiti dalle Università aderenti alla Scuola che si consorziano ai sensi del D.M. 270/2004, art. 3, comma 10. A tale fine la Scuola svolge attività di alta formazione e di ricerca scientifica a questa collegata. La Scuola è istituita sulla base di convenzioni tra le strutture universitarie interessate, ha carattere multidisciplinare e si articola in Aree e Sezioni. Alla Scuola potranno aderire altre strutture sulla base di apposite richieste che saranno valutate dal Consiglio della Scuola medesima. La Sede Amministrativa della Scuola è nell’Università degli Studi Roma Tre; ogni Sezione ha sede amministrativa presso l’Università di afferenza.

Aree e Sezioni

La presenza nell’ambito della Scuola di raggruppamenti disciplinari a carattere giuridico e a carattere economico trova fondamento teorico in molteplici aspetti di cui si segnalano: il crescente bisogno di competenze tecnico-economiche nel discorso giuridico e di competenze tecnico-giuridiche nel discorso economico; l’affermarsi quale metodologia interdisciplinare dell’analisi economica del diritto specie nel mondo anglosassone sotto il binomio “Law & Economics” che è riproposto dal logo della Scuola; la prevalente formazione del diritto europeo intorno ai temi dell’economia e del mercato. Le Aree della Scuola sono:
Possono essere costituite altre aree tematiche disciplinari e interdisciplinari.
Le Sezioni della Scuola sono costituite presso le strutture universitarie che vi aderiscono. Sono previste in atto le seguenti sezioni:
aggiornamento: Salvatore Mazzamuto , 28/11/2005