salta al contenuto della pagina

Università degli Studi Roma TreSito Web d'Esempio

Centro di Ricerca Interuniversitario

Pragmatismo,
Costruzione dei Saperi e Formazione

 

News



Convegno Internazionale del Central European Pragmatist Forum  (CEPF) e "Lezioni veneziane" di Joseph Margolis - 6-11 giugno 2016, Università  Ca' Foscari di Venezia

Convegno Internazionale del Central European Pragmatist Forum

Nella settimana dal 6-10 giugno 2016 il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali dell'Università Ca' Foscari di Venezia ospiterà il nono Convegno Internazionale del Central European Pragmatist Forum, dal titolo "Cultural Politics". Keynote speaker del convegno sarà Joseph Margolis. Parteciperanno studiosi internazionali e nazionali, tra cui vari esponenti dell'Associazione Pragma - Rosa Calcaterra, Roberta Dreon, Giovanni Maddalena e Matteo Santarelli. L'organizzazione del convegno è di John Ryder, Emil Visnovski e Roberta Dreon. Le relazioni si terranno dal lunedì al venerdì, con sedute sia mattutine che pomeridiane, in aula Cozzi al primo piano di Palazzo Malcanton-Marcorà, Dorsoduro 3484/D.



 "Lezioni veneziane" di Joseph Margolis

Il Dipartimento di Filosofia e Beni Culturali di Ca' Foscari, con il sostegno della Society for the Advancement of American Philosophy, ha inoltre organizzato le "Lezioni veneziane" di Joseph Margolis.




Giovanni Maddalena, Dubbi e certezze fallibili: i due percorsi di Peirce verso il realismo - Università Roma Tre, 18 aprile 2016

Lunedì 18 aprile 2016 (h 9:30) presso il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre (Via Ostiense 234 - Aula 22), Giovanni Maddalena (Università del Molise) terrà una lezione su Dubbi e certezze fallibili: i due percorsi di Peirce verso il realismo. La lezione rientra tra le attività del corso di Filosofia teoretica tenuto dalla Prof.ssa Rosa M. Calcaterra, che introduce e coordina la discussione.  L'evento è organizzato in collaborazione con l'Associazione Pragma e il Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione.



Filosofia e psicologia. Tra Wittgenstein e il pragmatismo Università di Roma Tre - 28-29 gennaio 2016

Il 28 e 29 gennaio 2016 presso il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università di Roma Tre (Aula Verra) si terrà il convegno Filosofia e psicologia. Tra Wittgenstein e il pragmatismo. In programma le relazioni di Rosa M. Calcaterra (Università Roma Tre), Roberta Dreon (Università Ca’ Foscari di Venezia), Luigi Perissinotto (Università Ca’ Foscari di Venezia), Vicente Sanfélix Vidarte (Universidad de Valencia), Massimo Ferrari (Università di Torino), Paolo Virno (Università Roma Tre) e Giovanni Maddalena (Università del Molise).



Presentazione del libro di Rosa M. Calcaterra, PUC - San Paolo (Brasile) - 9 novembre 2015
Siamo lieti di annunciare che il 9 novembre 2015 (h. 19), alla fine della prima giornata del 16th International Meeting on Pragmatism che si svolgerà dal 9 al 12 novembre 2015 alla Pontifícia Universidade Católica de São Paulo, presso la Livraria Cortez di San Paolo (Rua Bartira 317 – Perdizes) verrà presentato ufficialmente il libro di Rosa Calcaterra, Ideias Concretas. Percursos na filosofia de John Dewey (Edições Loyola, São Paolo 2015).


Presentazione del libro del Prof. Fistetti, Università di Bari -15 ottobre 2015

European Pragmatism Conference, II - Parigi, 9-11 settembre 2015

Dal 9 all'11 settembre 2015 si è svolta a Parigi la seconda European Pragmatism Conference. La conferenza è stata organizzata dall’associazione PRAGMATA (Association française d’études pragmatistes) con la collaborazione dell’ European Pragmatism Association, il Nordic Pragmatist Network, PRAGMA (Associazione Italiana di studi pragmatisti) e il CEPF (Central European Pragmatist Forum). L’evento è stato realizzato grazie al sostegno labex Transfers, labex Tepsis, Université Paris 1, Institut Acte, Université Lyon 3 and Centre Simmel (EHESS). Qui il link alla pagina dell'evento.

Gli organizzatori: Alexandra Bidet (Centre Maurice Halbwachs CNRS-EHESS-ENS), Barbara Formis (Institut ACTE, Univ. Paris 1-CNRS), Roberto Frega (Institut Marcel Mauss, CNRS-EHESS) e Mathias Girel (ENS Paris, République des Savoirs, USR3608). Comitato direttivo: gli organizzatori, Daniel Cefaï (CEMS EHESS), Claude Gautier (ENS Lyon), Sandra Laugier (Univ. Paris 1), Stéphane Madelrieux (Univ. Lyon 3), Albert Ogien (Institut Marcel Mauss, CNRS-EHESS), Bénédicte Zimmerman (Centre Georg Simmel, EHESS). Comitato scientifico internazionale: Sami Pihlström (University of Helsinki), Henrik Rydenfeld (University of Helsinki), Giovanni Maddalena (Università del Molise), Rosa Maria Calcaterra (Università Roma Tre), John Ryder (American University of Ras Al Khaimah), Lyuba Bugaeva (Saint-Petersburg State University).



Giovanni Maddalena Invited Professorship Lectures - ENS, Paris, May-June 2015

Giovanni Maddalena holds the "Invited Professorship" at the Department of Philosophy (Ecole normale supérieure de Paris), in May and June 2015.
He will give a series of lectures on: Pragmatism, The Incomplete Revolution.
Location: Ecole normale supérieure, 45, rue d’Ulm, 16-18h.
Url for possible updates about the lecture rooms:
http://www.ens.fr/actualites/agenda/article/professeur-invite-philosophie-2560?lang=fr
Program:
• Wed May 6th, en salle de Conférence (au 46, rue d’Ulm). Not only Descartes: anti-Kantianism as essential character of pragmatism.
• Wed May 13th, en salle de Séminaire The incomplete revolution: pragmatists and the synthetic/analytic issue
• Thu May 21st, en salle de Séminaire Another way to meaning: gestures from philosophy of Mathematics to pragmatist logic
• Thu, June 4th, en salle de Séminaire Making it implicit: complete and incomplete gestures
• Thu, June 11th, en salle de Séminaire. “What has this to do with the stars?”: gestures in art, morality, and education

Colleagues and friends staying in Paris these next weeks are more than welcome!

Convegno internazionale New uses for old concepts. Contributions to contemporary philosophy and social sciences - 14 e 15 maggio 2015




Il 14 e 15 maggio 2015 si terrà all'Università Roma Tre il convegno internazionale New uses for old concepts. Contributions to contemporary philosophy and social sciences. L'iniziativa, organizzata dal dipartimento di Filosofia Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università Federico II di Napoli, il Centro di Ricerca Interuniversitario “Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione” e l’associazione Pragma, intende offrire una prospettiva di indagine e analisi su alcune nozioni-chiave al centro del dibattito odierno tanto in ambito filosofico quanto negli ambiti specifici delle differenti scienze sociali e pedagogiche. Ognuno degli ospiti avrà il compito di analizzare ed esplorare nel suo intervento una o più di queste nozioni chiave a partire dal proprio ambito disciplinare e dalle proprie ricerche. Il convegno si propone in particolare di chiarire le linee argomentative avanzate nelle varie scienze sociali e pedagogiche riguardo al significato e utilizzo di alcuni concetti chiave e di evidenziare il ruolo che il pragmatismo, inteso tanto come metodo di riflessione quanto come corrente filosofica, possa contribuire ad offrire nuove interpretazioni teoretiche e applicazioni pratiche degli stessi concetti presi in esame. Lo scopo è quello di porre le basi per un ampio progetto di ri-semantizzazione del vocabolario e della grammatica in uso nelle scienze sociali ispirata dagli strumenti teoretico-metodologici pragmatisti. Data la natura interdisciplinare del convegno, oltre a filosofi parteciperanno studiosi afferenti alle diverse branche delle scienze sociali e pedagogiche contemporanee – in particolare sociologia, psicologia ed economia.

I relatori saranno: Guido Baggio (Università Roma Tre), Luigino Bruni (Lumsa), Daniel Cefai (CEMS / EHESS), Roberto Cipriani (Università Roma Tre), Roberta Dreon (Università Ca' Foscari, Venezia), Mathias Girel (École Normale Supériore Paris), Hans Joas (Universität Freiburg – Chicago University), Giacomo Marramao (Università Roma Tre), Stefano Oliverio (Università Federico II), Matteo Santarelli (Università Roma Tre) Maura Striano (Università Federico II), Alessandro Talia (University of Copenhagen), Tamara Tagliacozzo (Università Roma Tre), Giovanni Tuzet (Università Bocconi).



Andrea Tortoreto, Wilfrid Sellars: conoscere senza il Dato - Università Roma Tre, 15 aprile 2015

Mercoledì 15 aprile 2015 (h 10) presso la facoltà di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre (Via Ostiense 234 - aula 22), Andrea Tortoreto (Università di Perugia) terrà una lezione seminariale su Wilfrid Sellars: conoscere senza il Dato. La lezione rientra tra le attività del corso di Filosofia della conoscenza tenuto dalla Prof.ssa Rosa M. Calcaterra, che introduce e coordina la discussione. L'evento è organizzato in collaborazione con l'Associazione Pragma e il Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione.



Cheryl Misak, The Subterranean Influence of Pragmatism on the Vienna Circle - Università Roma Tre, 9 aprile 2015

Giovedì 9 aprile 2015 (h 15) presso la facoltà di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre
(Via Ostiense 234 - aula 22),
Cheryl Misak (University of Toronto) terrà una lezione seminariale su The Subterranean Influence of Pragmatism on the Vienna Circle. Il seminario rientra tra le attività del corso di Filosofia della conoscenza tenuto dalla Prof.ssa Rosa M. Calcaterra, che introduce e coordina la discussione. Parteciperanno al dibattito Anna Boncompagni (PhD Università Roma Tre) e Matteo Santarelli (PhD Università Roma Tre). L'evento è organizzato in collaborazione con l'Associazione Pragma e il Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione.



Primo incontro gruppo di Studi Deweyani, Società Italiana di Pedagogia - 18 e 19 dicembre 2014

In un paper presentato nella sessione del SIG ‘Dewey Studies’ dell’AERA dedicato a “Curriculum and Communication: Dewey’s Influence on Our Professional Lives “(Philadelphia, 5 aprile 2014), Robert E. Boostrom ha distinto, sulla base di un’analisi della citazioni in un periodo da gennaio 2012 a giugno 2013 “tre ragioni per citare Dewey: taluni (la maggioranza) cita Dewey semplicemente come un’origine, quasi un padre mitico della pedagogia; alcuni citano Dewey perché ha già approfonditamente trattato il loro tema; alcuni lo citano perché la sua opera è un focus del loro progetto o perché elementi del suo pensiero forniscono i termini del loro problema o il modo in cui condurre l’analisi”.
Muovendosi su questa linea il 18  dicembre 2014  dalle 14 e 30 alle 18 e 30 presso l'Aula 1 dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, Corso Umberto I e il 19 dicembre 2014 dalle 9 e 30 alle 13 e 30  presso l'Aula Capocelli dell'Università Suor Orsola Benincasa si terrà l'incontro inaugurale del Gruppo di lavoro “Studi deweyani” della Società Italiana di Pedagogia  coordinato da Luciana Bellatalla, Università di Ferrara, Giuseppe Spadafora, Università della Calabria, Maura Striano, Università degli Studi di Napoli Federico II.
All'incontro parteciperanno: Luciana Bellatalla (Università di Ferrara), Antonio Cosentino(Centro di Ricerca sull’Indagine Filosofica, Roma), Enricomaria Corbi(Università Suor Orsola Benincasa), Stefano Oliverio(Università Federico II), Pascal Perillo(Università Suor Orsola Benincasa), Maddalena Pennacchini (Università Campus Bio Medico di Roma),  Stefano Polenta(Università di Macerata), Vincenzo Sarracino (Università Suor Orsola Benincasa), Giuseppe Spadafora(Università della Calabria), Maria Rosaria Strollo(Università Federico II),  Maura Striano(Università Federico II), Teodora Pezzano (Università della Calabria).
I partecipanti si confronteranno sulla  perdurante attualità del lascito deweyano, indagandola attraverso le forme in cui il pensiero deweyano opera all’interno dello sviluppo della propria ricerca e le ragioni per le quali si continua a considerare il pedagogista americano non solo un classico da studiare ma un interlocutore ineludibile della riflessione pedagogica focalizzata sulle più contemporanee frontiere educative.
L'incontro si inscrive nelle attività  formative dei corsi di Dottorato in:  in Scienze Psicologiche Pedagogiche XXVII e XXVIII ciclo, Human Mind and Gender Studies XXIX ciclo, Mind Gender and Language XXX ciclo dell' Università degli Studi di Napoli Federico II e dei corsi di Dottorato in: Educazione ambientale e sviluppo sostenibile". XXVIII ciclo, Ambiti di interazione e integrazione tra le scienze umane e le tecnologie avanzate. Humanities and Technologies: an integrated research path. - profilo pedagogico XXX ciclo dell’Università Suor Orsola Benincasa.


Maura Striano premiata con il Jack Mezirow Living Theory of Transformative Learning Award

Maura Striano, e con lei Maria Rosaria Strollo e Alessandra Romano, dell’Università Federico II di Napoli, hanno ricevuto il Jack Mezirow Living Theory of Transformative Learning Award 2014  per il contributo “The Theatre of the Oppressed: an Experiential Practice to Promote Transformative Learning?”.
Il Jack Mezirow Living Theory of Transformative Learning Award viene assegnato ai contributi che danno un rilevante contributo di ricerca sul tema del transformative learning tra quelli presentati alla conferenza internazionale annuale sul Transformative Learning. Il contributo è stato selezionato tra i 90 presentati alla conferenza da una commissione di otto referee. La conferenza si è tenuta presso il Teachers College della Columbia University – il luogo in cui insegnava John Dewey – dal 24 al 26 ottobre 2014, ed il premio è stato consegnato nel corso della cerimonia ufficiale di chiusura.


Roberta Dreon, Geniali individui. Crisi di un mito e nuove possibilità - Università Roma Tre, 25 novembre 2014

Martedì 25 novembre 2014 (h 10) presso la facoltà di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre
(Via Ostiense 234 - aula 14), Roberta Dreon (Università Ca' Foscari di Venezia) terrà una lezione seminariale su Geniali individui. Crisi di un mito e nuove possibilità. Il seminario rientra tra le attività del corso di Filosofia teoretica per la laurea magistrale "Individualismi: questioni teoretiche e narrazioni letterarie" tenuto dalla Prof. ssa Rosa M. Calcaterra ed è sostenuto dall'Associazione Pragma e dal Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione.



Ivo A. Ibri, Community of Inquiry and Learning - Axial Concepts in Peirce's Pragmatism - Università di Napoli Federico II, 6 novembre 2014

Giovedì 6 novembre
2014 (h 15:30) presso il
Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Napoli Federico II (Via di Porta di Massa 1), Ivo A. Ibri (Direttore del Center for Pragmatism Studies Pontifícia Universidade Católica de São Paulo) terrà una lezione seminariale su Community of Inquiry and Learning - Axial Concepts in Peirce's Pragmatism. Il seminario, introdotto e coordinato da Maura Striano, rientra tra le attività dell'Associazione Pragma e del Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione.



Ivo A. Ibri, The Concept of 'Nameless Things' as a Ground for Art - Università Roma Tre, 5 novembre 2014

Mercoledì 5 novembre 2014 (h 16) presso la facoltà di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre (Via Ostiense 234 - Aula Conferenze, piano terra), Ivo A. Ibri (Direttore del Center for Pragmatism Studies Pontifícia Universidade Católica de São Paulo) terrà una lezione seminariale su The Concept of 'Nameless Things' as a Ground for Art. Il seminario rientra tra le attività del corso di Filosofia teoretica per la laurea magistrale "Individualismi: questioni teoretiche e narrazioni letterarie" tenuto dalla Prof. ssa Rosa M. Calcaterra ed è sostenuto dall'Associazione Pragma e dal Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione.




Ferruccio Andolfi, L'Unico di Stirner, l'uomo e il superuomo - Università Roma Tre, 7 ottobre 2014

Martedì 7 ottobre 2014 (h 10) presso la facoltà di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo di Roma Tre (Via Ostiense 234 - aula 14), Ferruccio Andolfi terrà una lezione seminariale su L’unico di Stirner, l’uomo e il superuomo. Presenterà e coordinerà Rosa M. Calcaterra. Il seminario rientra tra le attività dell’Associazione Pragma e del Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione. 



Rosa M. Calcaterra, Oggettività concreta: pratiche cognitive e valoriali in John Dewey - Università di Milano, 4 aprile 2014

Il 4 aprile 2014 (h 12.30), presso l’Università degli Studi di Milano (Via Festa del Perdono, aula 102), Rosa M. Calcaterra (Università Roma Tre) terrà una lezione su Oggettività concreta: pratiche cognitive e valoriali in John Dewey. La lezione rientra nell’ambito del Corso di Ermeneutica Filosofica tenuto dalla Prof. ssa Rossella Fabbrichesi ed è patrocinato dall' Associazione Culturale Pragma e dal Centro Interuniversitario di Ricerca Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione.


Centenario Peirce: le iniziative a Milano

Il 3 ottobre la relazione di Massimo Bonfantini dal titolo Il senso di Peirce ha aperto il ciclo di incontri che si continua a tenere a Milano, dedicato a Charles S. Peirce a cent'anni dalla scomparsa. Le iniziative sono coordinate dal club Psòmega e organizzate con la collaborazione di Casa della Cultura, Fondazione Aldo Aniasi - Circolo De Amicis, Università degli Studi di Milano, Politecnico di Milano, Centro di Ricerca Interuniversitario "Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione" e Associazione Pragma. Gli incontri si tengono generalmente di giovedì presso il Circolo De Amicis, ma sono previsti anche altri giorni e sedi. Segnaliamo in particolare la prossima giornata  del 2 aprile 2014, "Peirce, pragmatismo e filosofia", che si svolgerà presso l'Università degli Studi di Milano, con la partecipazione di Carlo Sini, che presiederà la sessione del mattino, Massimo Bonfantini, Rossella Fabbrichesi, Giovanni Maddalena, Maria Luisi, Rosa Maria Calcaterra, Maria Regina Brioschio, Francesco Poggiani, Marco Stango, Giampaolo Proni. L'iniziativa è organizzata dal Centro di ricerca interuniversitario e dall'Associazione culturale Pragma. A seguire, il programma dei prossimi e ultimi incontri.


Mercoledì 2 aprile 2014 | 10.00 e 15.00 Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Filosofia - Peirce:  pragmatismo e filosofia (Sini, Bonfantini, Fabbrichesi, Maddalena, Luisi, Calcaterra, Brioschi, Poggiani, Stango, Proni)


Giovedì 8 maggio 2014 | 17.00 Circolo De Amicis - Peirce, la storia, il futuro (Bonfantini, Pisanty, Renzi)

Giovedì 22 maggio 2014 | 10.00 e 15.00 Biblioteca Sormani, Sala del Grechetto - L’abduzione e l’invenzione sonora: sguardi  e performances in concerto (Cappelletti, Piccolo, Stranieri, Goldoni, Cerchiari, Lugo, Vitali, Stocchi).


Fabio Minazzi, Giulio Preti: Filosofo della prassi o filosofo della meta-riflessione? - Università di Milano, 26 marzo 2014

Il 26 marzo 2014 (h. 12.30), presso il Dipartimento di Filosofia dell’Università degli Studi di Milano (Via Festa del Perdono, aula 102), il prof. Fabio Minazzi (Università dell’Insubria) terrà una lezione su
Giulio Preti: Filosofo della prassi o filosofo della meta-riflessione? La lezione è patrocinata dall'Associazione Culturale Pragma e del Centro di Ricerca Interuniversitario Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione e rientra tra le attività didattiche del corso di Ermeneutica Filosofica tenuto dalla Prof. ssa Rossella Fabbrichesi
.


Pragmatics and Pragmatism -Università di Trieste, 24 marzo 2014

Lunedì 24 marzo si terrà presso l'Università di Trieste il workshop Pragmatics and Pragmatism organizzato da Paolo Labinaz. Il workshop ospiterà gli interventi di Andreas Kemmerling (University of Heidelberg), Marina Sbisà (Università di Trieste), Rosa Maria Calcaterra (Università Roma Tre) e Riccardo Martinelli (Università di Trieste).




Il mito dell'individuo. Individualismi europei ed americani tra filosofia e urbanistica - 28 febbraio 2014




Il 28 febbraio 2014 si terrà a Roma (Argiletum, Madonna dei Monti) il workshop Il mito dell’individuo. Individualismi europei ed americani tra filosofia e urbanistica. Il workshop, organizzato da Rosa M. Calcaterra (Dip. Filosofia, Comunicazione e Spettacolo, Roma Tre) e da Marco Cremaschi (Dip. Urbanistica, Roma Tre), intende mettere a confronto i diversi modelli di individualismo corrispondenti alle diverse fasi della modernità e del post-moderno. In particolare, in questa giornata di lavoro si intende avviare un confronto tra i modelli americani ed europei di individualismo che si sono sviluppati nel corso del tempo, focalizzando in particolare il doppio tema dell’origine sociale degli individualismi e delle loro ripercussioni sulla stessa società. Sul primo versante verrà dato specifico riguardo ad autori come Emerson, James, Dewey, Tufts, da un lato, e Nietzsche, Stirner, Simmel dall’altro. Sul secondo versante si considereranno sia le avaguardie storiche e gli interpreti (tra gli altri Frank Lloyd Writhg, Le Corbusier, Lucio Costa) che le vicende organizzative e le realizzazioni (i suburbs, le new towns, ecc.).
Il workshop si svolge in preparazione alla sessione di filosofia e urbanistica che si svolgerà al Convegno “Miti e culture contemporanee tra Europa e Americhe”, il 22 e 23 maggio 2014 e organizzato dal CRISA.


Democracy and Educational Reform in Japan: Toward John Dewey's Theory of Public Sphere - 19 febbraio 2014

Il 19 febbraio 2014 alle ore 10 presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell'Università degli Studi di Napoli Federico II (Via di Porta di Massa 1, aula DSU 4) si terrà il seminario del Prof. Masamichi UENO (Department of Education, Daito Bunka University Tokyo) dal titolo Democracy and Educational Reform in Japan: Toward John Dewey's Theory of Public Sphere. Il seminario rientra tra le attività del Corso di Dottorato in Human Mind and Gender Studies coordinato dalla Prof. Maura Striano. Il seminario sarà introdotto e coordinato da Maura Striano e prevede l'intervento di Stefano Oliverio a discutere la relazione del Prof. UENO. Ecco il
flyer del seminario.



In occasione del centocinquantenario della nascita di George Herbert Mead, dal 17 al 19 ottobre 2013 si è tenuto presso l'Università di Cagliari il convegno internazionale "George H. Mead, filosofo e sociologo", organizzato dal Dipartimento di pedagogia, psicologia e filosofia dell'Ateneo, dal Centro di Ricerca Interuniversitario "Pragmatismo, Costruzione dei Saperi e Formazione e dall'associazione culturale Pragma. Durante il convegno, ideato e realizzato da Anna Maria Nieddu, si è discusso del ruolo di Mead all'interno del pragmatismo e delle possibili ricadute delle produttive suggestioni meadiane nell'orizzonte culturale della nostra contemporaneità. Di seguito il programma definitivo del convegno e gli
abstracts degli interventi.