Bibliografia Romana

L'obiettivo che si intende perseguire è quello di offrire agli studiosi italiani e stranieri uno strumento agile ed aggiornato sulle pubblicazioni (monografie, opere poligrafiche, articoli, cataloghi, ecc.) riferibili al soggetto Roma per un arco cronologico che va dal Medioevo all'Età contemporanea.
L'opportunità di una delimitazione temporale è stata suggerita non solo dalla vastità del compito, ma anche dall'esistenza di altri analoghi strumenti di ricerca.
Il progetto, avviato fin dal 1994, si è sviluppato nell'ambito di una collaborazione tra il Centro per lo studio di Roma (CROMA) dell'Università degli studi Roma Tre e numerose istituzioni culturali con sede in Roma: l'Archivio Storico Capitolino, la Biblioteca di Archeologia e Storia dell'Arte, la Biblioteca dell'Istituto dell'Enciclopedia Italiana, la Biblioteca Provinciale della Provincia di Roma, la Biblioteca di Storia moderna e contemporanea, la Biblioteca Nazionale Centrale Vittorio Emanuele, la Fondazione Besso e l'Istituto per il catalogo unico delle biblioteche italiane.

I dati inseriti nella Bibliografia Romana seguono i criteri dettati dalle coordinate storiche e geografiche prescelte. Sono infatti esclusi tutti i dati che si riferiscono all'antichità, per la quale del resto esistono altri strumenti, così come tutti quelli che 'travalicano' i confini geografici dell'area urbana della città in senso stretto. La redazione è avvenuta sulla base di: a) opere costituenti il posseduto degli enti partecipanti al progetto; b) spoglio di banche dati e di un numero predeterminato di periodici; c) spoglio di opere poligrafiche specificamente dedicate a Roma; d) informazioni fornite direttamente da editori, autori e bibliotecari. E' evidente che in molti casi (costantemente relativamente alle banche dati) la redazione non ha potuto di prendere visione diretta del singolo documento, ma questa circostanza, che pure inficia la possibilità di una corretta schedatura e soggettazione dei materiali, non è considerata preclusiva dell'opportunità di fornire l'informazione più ampia, rendendo tuttavia avvertito il lettore dei criteri seguiti e dei limiti che caratterizzano la presentazione per soggetti secondo lo schema di classificazione indicato. A tal riguardo è bene ricordare come sia possibile, eventualità che si è tuttavia cercato di contenere al massimo, un duplice o triplice inserimento di studi di natura trasversale: in tal caso il dato risulta ripetuto in classi diverse all'interno della bibliografia, cercando sempre di rispettare quello che è il soggetto della pubblicazione in questione. La descrizione dei singoli dati prevede: per i volumi - autore/i (se più di tre al nome del primo è aggiunto [et al.], titolo (titolo e curatore nel caso di opere poligrafiche o cataloghi di mostre), luogo, editore, anno, numero dei volumi (se più di uno), numero di pagine, illustrazioni (ill.), tavole (tav.), collana (tra parentesi tonde insieme al numero di collana), [nota]; per gli articoli - autore/i (se più di tre al nome del primo è aggiunto [et. Al.], titolo, "titolo del periodico", annata (in numero romano), numero del fascicolo, numero delle pagine - non inferiore in generale alle cinque -, illustrazioni, tavole, [nota]. Le note sono brevissime e sono presenti nel caso in cui è necessario chiarire l'argomento del contributo non deducibile dal titolo, o servono da arricchimento dei dati bibliografici forniti.

Alla redazione partecipano Anna Maria Amadio, Laura Biancini, Rita Carrarini, Patrizia Costabile, Maria Pia Critelli, Carla di Loreto, Vincenzo Frustaci, Ludovica Mazzola, Flaminia Pizzino, Alessandra Scaccia, Sonia Silvestri, Silvia Simonelli. Al lavoro di spoglio collaborano attivamente i borsisti (studenti e laureati) del Croma.


La versione web di Bibliografia Romana si propone come strumento complementare, non sostitutivo, al testo cartaceo. Tale versione (che anticipa nella forme e nelle modalità di ricerca l'ormai prossima versione in cd-rom del progetto che prevede lo spoglio del decennio 1989-1998) consente, rispetto alla cartacea, maggiore libertà nella ricerca poiché oltre al consueto criterio per classificazione, è possibile reperire l'informazione anche attraverso i diversi campi del testo, secondo un criterio di and o or (vedi indicazioni) che l'utente deve inizialmente e necessariamente selezionare. Le informazioni reperibili riguardano per il momento gli anni 1994-1997; sarà presto disponibile, concordemente alla pubblicazione cartacea, lo spoglio del 1998.