Presentazione

Il Collegio didattico di Filosofia si articola in un Corso di laurea triennale in Filosofia e in un Corso di laurea magistrale in Scienze filosofiche.

Attraverso il sito, gli studenti potranno conoscere le linee-guida di un’offerta didattica che – partendo dagli elementi di base della formazione filosofica (acquisizione delle tecniche di lettura e commento dei classici, apprendimento dei concetti fondamentali) – punta a valorizzare e a fare interagire fra loro le diverse vocazioni della filosofia: dal rapporto con le scienze della natura a quello con le scienze della cultura, dall’interesse teoretico a quello pratico, dall’approccio epistemologico a quello storico-culturale, dalla prospettiva etico-politica o etico-religiosa a quella estetica, ecc.

Nel fornire una panoramica ampia e aggiornata delle tendenze fondamentali della riflessione filosofica il Collegio didattico di Filosofia (che, in cooperazione con il Dipartimento di Filosofia, rappresenta uno dei punti più alti della ricerca dell’Università Roma Tre e un importante centro di riferimento del dibattito internazionale) intende coniugare l’esigenza di una preparazione analiticamente rigorosa con la necessità di mettere in rapporto contenuti e strumenti del sapere filosofico con i problemi cruciali del nostro tempo.


Referente didattico

Riccardo Chiaradonna (Roma 1970) insegna Storia della filosofia antica presso il Dipartimento di Filosofia, Comunicazione e Spettacolo dell’Università degli Studi Roma Tre. È coordinatore didattico e coordinatore Erasmus per i corsi di laurea in Filosofia (L-5) e Scienze filosofiche (LM-78). Fa parte del collegio dei docenti del Dottorato di ricerca interateneo in Filosofia delle Università Roma Tre e Tor Vergata. È membro del comitato esecutivo della Consulta Nazionale di Filosofia. È stato coordinatore nazionale di due Progetti di rilevante interesse nazionale (PRIN 2007 e 2009). È stato professore invitato presso l’École Normale Supérieure di Parigi e la Scuola Galileiana di Padova. Fa parte dell’Advisory Board di «Oxford Studies in Ancient Philosophy», dell’Editorial Board di «Méthexis: International Journal for Ancient Philosophy», del Comitato Direttivo di «Documenti e studi sulla tradizione filosofica medievale».

Tra le sue pubblicazioni: Sostanza movimento analogia. Plotino critico di Aristotele (‘Elenchos’ 37), Napoli: Bibliopolis, 2002; Plotino (‘I Pensatori’ 3), Roma: Carocci, 2009; Physics and Philosophy of Nature in Greek Neoplatonism (‘Philosophia Antiqua’ 115), Leiden: Brill, 2009 (con F. Trabattoni); Filosofia tardoantica. Storia e problemi (‘Frecce’ 132), Roma: Carocci, 2012; Il platonismo e le scienze (‘Colloquium Philosophicum’ 3), Roma: Carocci, 2012; Universals in Ancient Philosophy (‘Seminari e Convegni’ 33), Pisa: Edizioni della Normale, 2013 (con G. Galluzzo); Storia della filosofia antica, Vol. 4: Dalla filosofia imperiale al tardo antico (‘Frecce’, 212), Roma: Carocci, 2016. Tra i suoi articoli recenti: Are There Qualities in Intelligible Being? On Plotinus VI.2 [43] 14, «Documenti e studi sulla tradizione filosofica medievale», 27:2016, 43-63; Porphyry and the Aristotelian Tradition, in Brill’s Companion to the Reception of Aristotle in Antiquity, ed. by A. Falcon, Leiden: Brill, 2016, 321-340; Plotinus’ Account of Demiurgic Causation and its Philosophical Background, inCausation and Creation in Late Antiquity, ed. by A. Marmodoro and B. Prince, Cambridge: Cambridge University Press, 2015, 31-50; La chair et le bronze: Remarques sur Métaphysique Z, 11 et l'interprétation de M. Frede et G. Patzig, «Les études philosophiques», 110: 2014/3, 375-388; A Rediscovered Categories Commentary, «Oxford Studies in Ancient Philosophy,» 44: 2013, 129-194 (con M. Rashed e D. Sedley); Plotinus’ Account of the Cognitive Powers of the Soul: Sense-Perception and Discursive Thought, «Topoi», 31:2012, 191-207.