salta al contenuto della pagina

Università degli Studi Roma Tre Sito Web

Siete in:home > servizi

risorse elettroniche

risorse elettroniche / mp3


Negli ultimi anni, accanto ai tradizionali strumenti a stampa utilizzati dagli studiosi per le proprie ricerche (libri, periodici, bibliografie, cataloghi a schede di biblioteche, raccolte di leggi ecc.) si sono affiancati, in parte sostituendoli, nuovi strumenti su supporto elettronico.

Rispetto alle pubblicazioni a stampa quelle in formato elettronico, tra cui rientrano le banche dati e i periodici elettronici, consentono numerosi vantaggi in relazione alle modalità di ricerca (molteplici e più rapide), alle possibilità di rielaborazione dei risultati (modificabili su supporto elettronico), alla rapidità di aggiornamento, alle modalità interattive legate all'ipertestualità e ipermedialità: tutti cambiamenti che stanno contribuendo a modificare il circuito della comunicazione scientifica e il modo di apprendere da parte degli studenti.
Con la diffusione di Internet e in particolare del World Wide Web è aumentata la quantità di documentazione messa a disposizione gratuitamente, ma molta documentazione di tipo scientifico continua ad essere accessibile solo a pagamento. Il Sistema bibliotecario di Ateneo (SBA) ha pertanto selezionato e reso accessibili per la propria utenza alcune di queste risorse, acquisite anche grazie a rapporti consortili con altri Atenei italiani: si tratta di un rilevante apparato informativo e di documentazione, in continua crescita ed evoluzione.
Alcune risorse sono accessibili in remoto tramite www dai computer collegati alla rete di Ateneo o attraverso la condivisione in rete di banche dati locali; altre ancora sono accessibili solo in locale, nelle singole sedi.

Per l'interrogazione occorre:

1. essere connessi alla rete di Ateneo
2. avere installato nel proprio PC uno qualsiasi dei browser di uso corrente (Explorer, Netscape, etc.)
3. collegarsi al sito del Sistema bibliotecario di Ateneo oppure direttamente all'indirizzo della risorsa

Il personale delle biblioteche è a disposizione per assistere gli utenti nella consultazione.

Banche Dati

Il Sistema bibliotecario di Ateneo (SBA) mette a disposizione dei propri utenti numerose banche dati bibliografiche (che contengono riferimenti bibliografici a altri documenti) e banche dati full-text (Ft), in cui è possibile accedere direttamente ai documenti (articoli di periodici, testi normativi, sentenze, codici, brevetti ecc.)

Cosa sono. Le banche dati sono un insieme di informazioni registrate su supporto elettronico, organizzate per la consultazione attraverso specifiche tecniche di ricerca delle informazioni. Le informazioni presenti in una banca dati (riferimenti bibliografici a articoli di periodici, monografie, atti di convegni, tesi, brevetti, normative, testi di legge, sentenze giurisprudenziali ecc.) sono organizzate in unità chiamate record o documenti: all'interno di ogni record le diverse informazioni (l'autore o gli autori di un articolo, il titolo dell'articolo, gli estremi di una legge ecc.) sono contenute in parti diverse, denominate campi.
I documenti presi in considerazione da molte banche dati - ad esclusione dell'area giuridica - sono quasi sempre in lingua inglese e/o pubblicati in area anglo-americana; le stesse banche dati e le relative maschere di interrogazione sono spesso in lingua inglese.

A cosa servono. Con le banche dati è possibile cercare quali pubblicazioni esistano su un determinato argomento, anche molto specifico; cosa abbia scritto un certo autore, ecc. Nelle banche dati full-text è possibile accedere anche al testo completo del documento individuato (ad esempio una legge, una sentenza, un articolo di un periodico).
In molte banche dati bibliografiche i record sono corredati da abstract, sintesi relative al contenuto che aiutano a capire se il documento è interessante per la propria ricerca e se va quindi reperito per leggerlo interamente. Le banche dati bibliografiche contengono soprattutto riferimenti bibliografici a parti di pubblicazioni (articoli pubblicati su periodici, saggi pubblicati all'interno di volumi miscellanei, interventi a convegni ecc.) raramente catalogati dalle biblioteche: costituiscono quindi uno strumento fondamentale per la ricerca delle informazioni, da usarsi in modo complementare alla ricerca sugli OPAC (Online Public Access Catalog, cataloghi di biblioteca ad accesso pubblico).

Cosa fare dopo la consultazione. Individuati i documenti ritenuti utili, è possibile stamparli o salvarli in formato elettronico. Se non è disponibile il testo pieno dei documenti è necessario verificarne la disponibilità in una delle biblioteche di Roma Tre attraverso la consultazione dell' OPAC di Ateneo; nel caso non risultino disponibili si possono consultare i cataloghi di altre biblioteche per localizzarli altrove.

Banche dati accessibili per gli utenti di Roma Tre. La maggior parte delle banche dati messe a disposizione dallo SBA sono accessibili via Internet da tutte le postazioni all'interno della rete di Ateneo, tranne alcune consultabili solo da postazioni specifiche; in entrambi i casi più utenti possono c onsultare contemporaneamente la stessa banca dati che risiede su un server remoto (accesso remoto). Alcune banche dati sono invece accessibili solo recandosi fisicamente in biblioteca (accesso locale) e possono essere consultate da un utente per volta.

 

22/6/2012